Sono oltre 40 milioni le persone in Italia che utilizzano quotidianamente i social network. Ecco quanto sono pericolosi.

Social network come Instagram e Facebook ma non solo: ecco quanto sono pericolosi

Non c’è dubbio che grazie a social network come Instagram, Facebook o Twitter si ha la possibilità di sentirsi meno soli e di restare in contatto con un gran numero di persone.

Tuttavia, molto spesso, quando si utilizzano si sottovalutano i pericoli a cui è possibile andare incontro.

Social network: ecco tutti i pericoli a cui stare attenti

Social network come Instagram e Facebook ma non solo: ecco quanto sono pericolosi

Il mondo dei social ha fatto emergere nuovi rischi relativi alla sicurezza dei dati personali, al cyberbullismo o ancora alle fake news.

Quando si utilizzano queste piattaforme, ad esempio, si possono incontrare i cosiddetti troll. Questi non sono altro che utenti che agiscono per provocare discussioni e litigi. Con questa tipologia di utenti non è possibile dare vita ad un dialogo costruttivo così come avviene con gli haters.

Questi possono arrivare ad offendere pesantemente fino a mettere in atto vere e proprie minacce. In questo caso, una delle cose da fare immediatamente è quella di bloccare questi profili. Nel caso invece siano particolarmente violenti, il consiglio è quello di rivolgersi alla Polizia Postale.

Alla luce di ciò, è chiaro che i social non di certo il luogo ideale per i giovanissimi. Qui, infatti, si troverebbero ad affrontare problematiche che possono esserci anche nella vita reale ma in maniera amplificata.

Attraverso queste piattaforme, infatti, si può finire per essere bersaglio di insulti e minacce ad ogni ora del giorno dal momento che non chiudono mai.

Leggi anche: ATTENZIONE A STARE TROPPO SUI SOCIAL: IL RISCHIO SOTTOVALUTATO!

Stando a quanto dicono gli esperti, questo tipo di problematiche risultano essere favorite dalla precocità dell’uso di queste piattaforme.

I bambini come gli adolescenti devono essere supervisionati dagli adulti prestando molta attenzione al materiale con cui questi possono entrare in contatto.

In riferimento ai dati personali, infine, bisogna fare molta attenzione a ciò che si decide di pubblicare. Di conseguenza, potrebbe rivelarsi una buona idea quella di consentire la visione dei propri post solo ad un numero ristretto di persone.

Leggi anche: TRUFFE ONLINE: ATTENZIONE ALLE INSERZIONI SUI SOCIAL

Social network come Instagram e Facebook ma non solo: ecco quanto sono pericolosi