La dipendenza da alcol, se presente, può dare vita ad una serie di sintomi che devono essere attentamente valutati da persone esperti per stabile il trattamento da adottare. Ecco quali sono i più diffusi.

Dipendenza da alcol ecco i sintomi da non sottovalutare

La dipendenza da alcol è un disturbo che può causare una serie di problemi che possono essere più o meno gravi in base all’entità della dipendenza, appunto.

In questo articolo, vi elenchiamo i sintomi che si manifestano con più frequenza nelle persone che soffrono di questo disturbo.

Dipendenza da Alcool: ecco i sintomi più diffusi

Dipendenza da alcol ecco i sintomi da non sottovalutare

Iniziamo col dire che i sintomi iniziali di questa dipendenza sono prettamente psicologici. Ciò significa che all’inizio dell’insorgere del disturbo, la persona che ne è affetta può aumentare il consumo di alcol andando incontro ad una serie di problemi di tipo:

  • interpersonale;
  • lavorativo;
  • sociale.

In particolare, si tende ad affrontare i problemi rifugiandosi nell’alcol per sentirsi più allegro. Con il passare del tempo, si avverte la necessità di consumare quantità sempre più elevate di alcol, causando così problemi anche dal punto di vista fisico.

Questi si verificano quando il paziente è in astinenza alcolica. Tra i sintomi più diffusi ci sono:

  • tachicardia;
  • sudorazione;
  • febbre;
  • tremore;
  • irrequietezza;
  • allucinazioni;
  • nausea e vomito.

Nello specifico, tali disturbi cominciano ad affiorare solitamente dopo un periodo di astinenza che va da un minimo di 4 ore fino alle 8 ore.

Il secondo giorno, il paziente raggiunge l’intensità massima di questi sintomi che tendono a migliorare dopo circa 5, 6 giorni.

Leggi anche: ALCOL INCIDENZA DEL CANCRO, PURTROPPO NON TUTTI LO SANNO, PARLANO GLI ESPERTI

Tuttavia, per una totale scomparsa degli stessi bisogna attendere almeno qualche mese.

Oltre che attraverso l’identificazione dei sintomi, il disturbo in esame può essere diagnosticato attraverso delle specifiche analisi del sangue.

Nei pazienti affetti, infatti, il valore delle transaminasi risulta essere molto elevato così come anche la transferrina.

E’ chiaro dunque che si tratta di un problema che richiede l’intervento di figure esperte e la presa di coscienza da parte del paziente che lo spinga a chiedere aiuto.

Leggi anche: ALCOL PERCHE’ FA PERDERE LA MEMORIA, ECCO GLI STUDI SCIENTIFICI!

Dipendenza da alcol ecco i sintomi da non sottovalutare