Il filler facciale viene scelto da sempre più donne, ma anche uomini, che vogliono migliorare alcune zone del loro viso. 

[caption id="attachment_27165" align="alignnone" width="1280"]filler facciale rughe Close-up of beautiful woman getting injection in the cosmetology salon. Doctor in medical gloves with syringe injects cheeks drug.[/caption]

Per chi vuole eliminare dal proprio viso i segni del passare del tempo o delle piccole imperfezioni che ci portiamo dietro da molti anni il filler facciale è una soluzione alla classica chirurgia estetica. Meno invasivo, ma non per questo non bisogna fare attenzione, anche nella scelta del medico che deve essere esperto ed avere un’ottima reputazione.

Filler facciale: 5 consigli semplici, ma fondamentali

Chirurgia estetica

Prima di sottoporsi al filler facciale è meglio sapere bene a cosa stiamo andando in contro.


LEGGI ANCHE: Filler all’acido ialuronico e vaccino anti-Covid: ci sono interferenze?


Ecco 5 cose da sapere prima di prendere una decisione:

  • Informazione: prima di decidere di affidarci ad un medico/centro estetico è meglio informarsi per bene. Chiediamo anche un colloquio preliminare durante il quale ci faremo illustrare le tecniche ed i prodotti che useranno per noi. Attenzione al prezzo, a volte troppo basso può significare anche una scarsa attenzione al paziente.
  • Non tutti i filler sono uguali: sul mercato ne esistono di vari tipi e non hanno le stesse componenti. Meglio scegliere prodotti di alta qualità che contengono acido ialuronico.

LEGGI ANCHE: Labbra perfette senza chirurgia: il segreto delle star è nelle proporzioni


  • Il risultato deve essere naturale: se il filler è fatto bene il viso rimane naturale e non verrà stravolto. Si agirà solo sulle zone interessate, come zigomi, labbra, mento e fronte, lasciano il volto uniforme.
  • I tempi di guarigione sono diversi da persona a persona: dopo il filler si possono verificare lividi e gonfiori che spariranno nel giro di qualche giorno se curati in modo corretto. i tempi di ripresa non sono uguali per tutti, ci sono diversi fattori che entrano in gioco come età e tipo di pelle.
  • Non saltare i controlli periodici o prenderli sotto gamba bisogna seguire le indicazioni del medico. Effettuare dei controlli di follow up per capire anche a distanza di mesi come il nostro viso ha reagito al filler facciale.

Chirurgia estetica