La Coldiretti ha proposto una serie di cibi provenienti nel mondo di uso comune che possono provocare moltissimi danni all’organismo!

cibi

I cibi elencati pare siano ricchi di pesticidi, residui chimici, micotossine, diossine, additivi chimici, metalli e microbiologici inquinanti. Stipulato dall’Agenzia Europea per la sicurezza alimentare sui Residui dei Fitosanitari in Europa e non dal Ministero della Salute.

I vari cibi elencati sono contaminanti da sostanze altamente nocivi e che possono essere importati in Italia in maniera illegale. Quindi prima di acquistare qualsiasi cibo è importante conoscere la provenienza, la qualità in modo da scongiurare ogni danno.

Si consigliano sempre prodotti locali, che non hanno nulla da togliere con cibi esteri. La Coldiretti è un associazione che rappresenta e assiste l’agricoltura in Italia. I paesi coinvolti sono la Cina, gli Stati Uniti, la Spagna, la Turchia e l’India.

LEGGI ANCHE: Allarme etilene presente nei cibi: di cosa si parla vermanete e perchè non lo sappiamo

8 cibi altamente pericolosi e dannosi secondo la Coldiretti!

cibi

  • Spezie e semi: la noce moscata proviene dall’Indonesia e non risulta a norma di legge, altamente tossica, possedendo un certificato falso. I semi di sesamo invece provengono dall’India per quanto siano ricchi di calcio, si è notata una grande quantità di contaminazioni, pesticidi ed è inoltre una delle fonti maggiori di allergia.
  • Melograni: provenienti dalla Turchia, contengono grandi quantità di pesticidi. Secondo alcuni studi condotti su questa tipologia di frutti pare che contengono una percentuale del 9%.
  • Pollame: generalmente il pollo in Italia arriva dai Paesi Bassi o dalla Polonia ed è quella più rischiosa da mangiare. Possiede alte percentuali di contaminazioni microbiologiche, come la salmonella.
  • Fragole: bisogna fare molta attenzione a questo tipo di frutto specialmente se proviene dall’Egitto. Oltre alla fragole nella lista ci sono anche le arance, secondo alcune fonti pare che posseggono molti residui chimici, additivi e coloranti per nulla a norma di legge e benefici per l’organismo.
  • Pesce: il pesce della Spagna e uno dei cibi più pericolosi secondo la Coldiretti. In particolare il pesce spada e il tonno sono importati in Italia per la vendita. Contengono grandi quantità di mercurio, cadmio e vari metalli pesanti.
  • Integratori alimentari o dietetici: quelli più dannosi sono prodotti negli Stati Uniti e secondo varie segnalazioni, non sono a norma di legge, creando svariati disturbi al metabolismo e patologie ben più gravi.
  • Peperoni e peperoncini: contengono alte contaminazioni di pesticidi e virus come la salmonella o l’aflatossina, ottenendo più di 50 segnalazioni nel tempo.
  • Frutta secca: esistono vari tipi di frutta secca pericolosa come le nocciole, gli arachidi, i pistacchi, i fichi secchi e le albicocche secche. Si consiglia di assumere solo frutta secca proveniente dall’Italia e di accertarne la provenienza mediante l’etichetta informativa.

LEGGI ANCHE: Cibi vietati in estate, la motivazione è questa

cibi