Mangiare le unghie, è una brutta abitudine ecco perché succede. Le informazioni da conoscere.

mangiare unghie

Probabilmente anche voi avete il vizio di mangiarvi le unghie. Un’abitudine molto comune e spesso involontaria ma che non è proprio salutare. Come sicuramente saprete.

Eppure sono tante le persone che non riescono a resistere a questo vizio. Mettersi la mano in bocca e mordersi l’unghia è quasi un gesto naturale quando si è nervosi o preoccupati. Non avviene però solo per questi motivi.

La scienza ha provato a dare una spiegazione sull’origine di questo vizio. Ecco che cosa bisogna sapere.

LEGGI ANCHE: LE VOSTRE UNGHIE POSSONO DIRVI SE SIETE MALATI! ATTENTI A QUESTI SEGNALI

Mangiare le unghie è una brutta abitudine, perché succede

mangiare unghie

Tutti sanno che mangiare le unghie, l’onicofagia, è una pessima abitudine. Rovina le mani, specialmente nelle donne, lasciando delle piccole ferite che possono infettarsi. Inoltre, ingerire pezzi di unghia non fa proprio bene al nostro stomaco.

Nonostante ciò, si tratta di un’abitudine molto diffusa, in particolare tra le persone che tendono a essere molto nervose e tra gli adolescenti. Quasi il 45% dei ragazzi si mordicchia le unghie.

Le origini di questo vizio sono studiate da tempo. È vero che i motivi scatenanti possono essere l’ansia, lo stress e il nervosismo. Si tratta di reazioni molto comuni. Ma c’è di più.

Nei casi più estremi, di mani quasi scorticate dall’onicofagia, può trattarsi di un vero e proprio atto di autolesionismo. Una sorta di punizione che il mangiatore di unghie infligge a sé stesso. Anche quando prova dolore. In questo caso si sconfina nella patologia vera e propria, oltre il semplice vizio.

Comunque, non tutte le persone che si mangiano le unghie sono nervose, stressate, ansiose, masochiste o con rabbia repressa. Spesso di tratta semplicemente di un’abitudine, che li pratica sostiene di farlo anche quando è rilassato. Del resto portarsi la mano alla bocca è un gesto spontaneo e c’è perfino a chi piace.

Il piacere può nascondere una sorta di piacere sessuale represso. Qualche scienziato in proposito ha scomodato Freud, sostenendo che mangiarsi le unghie significa essere rimasti alla cosiddetta “fase orale“, quella dello sviluppo sessuale che va da 0 a 18 mesi. Dunque, il vizio dell’onicofagia nasconderebbe una sorta di regressione infantile, a una fase che evidentemente non si è vissuta in modo normale quando si era piccoli.

Infine, per alcuni mangiare le unghie può essere perfino un modo per rimuovere pellicine e accorciarle! Un’unica spiegazione non esiste.

LEGGI ANCHE: UNGHIE IMPECCABILI PER AVERE MANI FENOMENALI

mangiare unghie