Bisogna prendersi cura della pelle, eseguendo un massaggio a secco una volta al giorno, così da ottenere e notare maggiori benefici!

Molti non sanno che la pelle insieme ad altri 5 organi è in grado di espellere tossine, cellule morte e liquidi in eccesso, depurando l’organismo. Molti confondono il massaggio a secco con lo scrub o con il peeling, anche se sono due operazioni completamente differenti.
Infatti il massaggio a secco non mira solo alla cura estetica, ma svolge anche molteplici funzioni per mente, corpo e organismo. Molti esperti della pratica affermano che questa operazioni ha dei benefici simili all’agopuntura!

LEGGI ANCHE: Agopuntura, infiniti i benefici: tutto quello che bisogna sapere

Ecco i benefici del massaggio a secco!

massaggio a secco

Il massaggio a secco stimola il sistema linfatico, responsabile delle tossine, delle cellule morte e per appunto la loro eliminazione. Le cellule morte e le varie tossine vengono trasportate mediante dei chilometrici tuboli lungo i tessuti per poi finire nel sangue, che li espellerà prendendo il nome di drenaggio linfatico.

È importante questa operazione disintossicante della pelle, perché se non venisse svolta si potrebbe andare incontro a notevoli malattie e infezioni. Favorisce una maggiore circolazione del sangue vista l’esfoliazione della pelle, purificando i pori istruiti, permettendo la respirazione dell’epidermide ed eliminando i residui metabolici.

Il massaggio a secco inoltre allevia dallo stress accumulato e riduce la cellulite in eccesso. Infatti lo sfregamento riduce la tensione muscolare, svolge una funzione calmante per la mente ed elimina i depositi di grasso localizzati, distribuendoli uniformemente. Infine rende la pelle molto più tonica, elastica, favorisce un corretto funzionamento dei vari organi e migliora la decongestione renale.

Non vi resta che acquistare una spazzola fatta in legno, con setole medio morbide con fibre naturali. La pelle dovrà essere asciutta e bisognerà eseguire dei movimenti dal basso verso l’alto partendo dalla circolazione del sangue, cioè dai piedi. È possibile calcare la mano nelle varie zone in cui la pelle risulta maggiormente ruvida e spessa, come i gomiti e i talloni.

Noterete la pelle arrossata dopo l’esecuzione, ma non preoccupatevi sarà indice di un’ottima esecuzione. Si sconsiglia il massaggio nella zona del contorno occhi, se la pelle risulta già arrossata, con eritemi o eczemi.

Infine dopo il massaggio ( massimo 10 minuti), si consiglia di eseguire una doccia in modo da eliminare le cellule morte depositate in superficie. Il momento ideale è la mattina appena svegli, in modo da rinvigorire la pelle e darvi maggiore carica.

LEGGI ANCHE: Uno scrub valido e alternativo? Ecco quello alla sabbia!

massaggio a secco