Degli scienziati australiani hanno fatto un incredibile scoperta su come un pianto di un bambino possa essere confuso con altro. Approfondiamo l’argomento.

Degli scienziati australiani hanno scoperto che il pianto di un bambino può essere riprodotto alla perfezione tanto da rendere impossibile la distinzione tra quale sia vero e quale sia falso.

Scopriamo meglio la questione nel dettaglio.

Il Pianto di un bambino può essere riprodotto fedelmente: ecco la scoperta

Incredibile scoperta come un pianto di un bambino venga confuso con altro

A riprodurre fedelmente il pianto di un bambino è l’uccello lira che si trova ospite al Taronga Zoo di Sydney, in Australia.

Questo esemplare è stato in grado di imparare non solo questo suono, ma anche un’ampia varietà di suoni come, ad esempio, quello di un trapano elettrico o anche quello di un allarme anti incendio.

Gli uccelli, si sa, sono soliti emettere vocalizzi resi possibili dalla siringe, un organo che sembra essere più o meno uguale in tutti gli esemplari.

Per questo i ricercatori non riescono ancora a spiegarsi come sia possibile che questa specie presenti una così notevole capacità di modulare il proprio canto esprimendosi in modi che appartengono alla sfera umana.

Leggi anche: ESISTE UNA PECORA CHE NON E’ UNA PECORA MA UN PESCE STRANISSIMO

Ad oggi, i dati raccolti ci dicono che tali suoni sono emessi dagli esemplari femmine nel momento in cui vogliono allontanare eventuali predatori e, di conseguenza, quando voglio attuare una sorta di autodifesa.

Anche se, va detto, in linea di massima è un tipo di comportamento da attribuire alla fase di corteggiamento e riproduzione.

Ad ogni modo, questo tipo di suoni non sono mai stati rilevati in nessuna specie di uccelli. Molto probabilmente si tratta di comportamenti appresi in base all’ambiente in cui si trovano a vivere. Col tempo sono perfezionati e tramandati alla loro specie.

Leggi anche: IL DIGIUNO: ECCO L’INCREDIBILE SCOPERTA FATTA DAGLI SCIENZIATI!

Si tratta, in altre parole, di una incredibile scoperta quella effettuata dagli studiosi dello zoo Taronga di Sidney, in Australia.

Incredibile scoperta come un pianto di un bambino venga confuso con altro