Sono in molti a non sapere cosa sia la quota disponibile in materia di eredità. Approfondiamo insieme l’argomento e cerchiamo di capire come si calcola in maniera facile e veloce.

In materia di eredità, la confusione può essere tanta poiché può risultare difficile riuscire a capire i vari aspetti da considerare quando si verifica la morte del testatore.

A tal proposito, di fatti, ogni persona può redigere un testamento, in qualsiasi momento della propria vita. Tuttavia, nel redigerlo, bisogna tener conto del fatto che una quota, meglio nota come quota di legittima, non può essere toccata.

Di conseguenza, si va incontro ad una quota disponibile del proprio patrimonio in misura ridotta. Di seguito, cercheremo di approfondire l’argomento e di chiarire qualsiasi dubbio in materia di successione fornendo anche una chiara spiegazione su come si calcola la quota disponibile.

Eredità e quota disponibile: come si calcola

Eredità, forse vi spetta di più, ma dipende dalla quota disponibile, ecco di cosa si tratta

Il calcolo della quota disponibile consiste innanzitutto nella verifica della presenza di redi cosiddetti necessari:

  • coniuge;
  • figli;
  • ascendenti.

Nel caso di loro assenza, la quota disponibile non sarà oggetto di limitazione. Ciò significa che colui che redige il testamento potrà operare a suo piacimento senza nessun tipo di restrizione.

Leggi anche: DIVORZIO: COS’E’ E QUALI SONO GLI EFFETTI

Se invece i successori sono presenti, il calcolo deve tenere conto dei beni ereditari e da quelli oggetto di donazione della persona defunta.

Inoltre, l’entità dei beni donati dovrà essere calcolata soltanto una volta avvenuta la morte di colui che ha redatto il testamento e, quindi, in occasione, dell’apertura della successione.

In ultima analisi, è bene precisare che in presenza di un coniuge, quest’ultimo ha diritto all’assegnazione dell’abitazione designata come residenza di famiglia. Oltre a ciò, il diritto si estende anche all’uso su beni mobili che si trovano al suo interno.

Leggi anche: SUCCESSIONE SENZA PROBLEMI: ECCO COME FUNZIONA

Si tratta, dunque, di un diritto che finisce per gravare sull’intera somma della quota disponibile.

Eredità, forse vi spetta di più, ma dipende dalla quota disponibile, ecco di cosa si tratta