Cambiare scuola non è una cosa facile, ecco come fare senza avere problemi. Le informazioni utili.

Manca poco alla ripresa dell’anno scolastico e molti ragazzi sopra i 12 anni si stanno vaccinando per poter rientrare in classe in sicurezza, con l’auspicio che sia evitata o almeno limitata la didattica a distanza.

Qui, però, vogliamo parlarvi d’altro: di come cambiare scuola. Può capitare di doversi trasferire o non trovarsi bene nella scuola del proprio quartiere oppure di voler cambiare percorso di studi. Qui vi spieghiamo come fare. I consigli utili.

LEGGI ANCHE: RIENTRO A SCUOLA, COME VERRANNO CONTROLLATI I NOSTRI RAGAZZI

Cambiare scuola non è una cosa facile: come fare

cambiare scuola come fare

Quando si è già fatta l’iscrizione a una scuola e si sta frequentando l’anno scolastico può capitare di dover cambiare istituto e anche corso di studi, per una svariata serie di ragioni. Cambiare scuola, tuttavia, può essere complesso, in particolare quando si tratta di scuola superiore. Qui vi diamo alcune indicazioni su come fare.

Quando la famiglia dello studente deve trasferirsi in un’altra città, molto lontana dalla scuola, la richiesta di trasferimento viene fatta per sopravvenute esigenze familiari. In questo caso non ci sono particolari problemi.

La richiesta per cambiare scuola, comunque, può essere presentata anche per necessità individuali dello studente, attinenti alle sue inclinazioni. In questi casi, il trasferimento ad altra scuola sarà senz’altro possibile purché motivato.

LEGGI ANCHE: GREEN PASS A SCUOLA, CHI È ESCLUSO DALL’OBBLIGO

Quando e come cambiare scuola

Per chiedere il trasferimento a un’altra scuola non è previsto un limite di tempo. Tuttavia è auspicabile farlo entro i primi mesi dell’anno scolastico o al limite subito dopo la fine del primo quadrimestre, a metà anno. In modo che lo studente non debba cominciare la nuova scuola quando l’anno sta per finire.

Se la necessità di trasferimento riguarda il cambio di percorso di studi, cominciare a fine anno scolastico sarebbe troppo difficile per lo studente che rischierebbe la bocciatura o la sua iscrizione potrebbe non essere accolta. A quel punto tanto vale ricominciare da capo nella nuova scuola e semmai recuperare l’anno perso più avanti.

La richiesta di cambiare scuola può essere presentata sia durante il primo anno delle superiori che negli anni successivi. La domanda dovrà essere sempre motivata. Per iscriversi a una nuova scuola con un nuovo indirizzo di studi e a percorso già avanzato, lo studente dovrà sottoporsi a un esame di idoneità.

Prima di fare l’iscrizione al nuovo istituto è bene verificare che ci sia la disponibilità da accogliere nuovi studenti.

Quindi, una volta presa la decisione di trasferirsi, lo studente e i suoi genitori dovranno presentare la domanda di nulla osta al dirigente scolastico della  scuola che si lascia e domanda di trasferimento al dirigente della scuola dove intende trasferirsi, spiegando i motivi della richiesta di trasferimento.

Oppure basterà una semplice domanda di iscrizione se si comincia il ciclo scolastico dall’inizio, con rinuncia alla nuova iscrizione alla vecchia scuola. In questo caso non serve il nulla osta.

Il modulo per la domanda di nulla osta va ritirato alla segreteria della scuola a cui lo studente è iscritto o scaricato dal sito web del Ministero dell’Istruzione. Dopo averlo compilato, va consegnato alla segreteria che lo sottoporrà al dirigente scolastico per l’approvazione. Il nulla osta, se debitamente motivato, non può essere negato, si legge sul sito del MIUR. Quando il dirigente scolastico avrà accolto la domanda, il nulla osta andrà consegnato alla nuova scuola. Il resto della documentazione dello studente sarà inviato dalla vecchia alla nuova scuola.

Per ulteriori informazioni: www.miur.gov.it/web/guest/trasferimento-nulla-osta

cambiare scuola come fare