In estate cosa c’è di meglio di un fresco e gustoso secondo di mare: cucina anche tu alla pefezione questa portata e non potrai più farne a meno!

Ammettiamolo: stare in cucina in estate è davvero un’impresa eccezionale! Il caldo dei fornelli unito all’afa e al caldo stagionale può diventare davvero insopportabile. Per questo motivo si sceglie sempre di preparare piatti freschi e velocissimi che siano facili da cucinare e gustosi da portare in tavola.

Per preparare questo secondo di mare, infatti, vi serviranno appena 10 minuti: porterete sicuramente la freschezza in tavola senza, però, sudare troppo ai fornelli. Scopriamo insieme di che si tratta e come prepararlo in modo rapido ed efficace.

Un gustoso secondo di mare: cucina alla perfezione questo piatto in meno di 10 minuti!

Secondo di mare

Il secondo di mare che andremo a trattare oggi non è altri che il re del mare: il polpo. Questo mollusco è davvero facilissimo da preparare e ben si presta a tutte le tavole estive: si può preparare davvero in mille modi!


LEGGI ANCHE: Come cucinare il soffritto: 3 passaggi per prepararlo a regola d’arte


Se lo state acquistando fresco (o addirittura lo pescate) accertatevi che sui suoi tentacoli ci siano ben due file di ventose: questo dettaglio è davvero garanzia di gusto e consistenza!

Ma come fare per ottenerlo morbido e delicato ed evitare di farlo diventare di gomma? Seguite i nostri consigli per avere un piatto di mare davvero fantastico!

I segreti per un polpo morbidissimo e saporito

Il polpo non è morbido in natura: rassegnamoci al fatto che prima di cucinarlo bisognerà trattarlo in un determinato modo. Infatti, per ammorbidire questo mollusco bisognerà sbatterlo con energia su una pietra o su di un ripiano: potrete aiutarvi anche con un batticarne.


LEGGI ANCHE: Come cucinare gli arrosticini di pecora in modo perfetto: saranno davvero gustosi!


Sono le fibre che compongono il suo organismo a rendere gommose le sue carni e, per questo motivo, vanno spezzate. Un altro metodo efficace è quello di congelarlo in freezer e poi consumarlo.

Una volta trattata la carne potrete cucinarlo: vi basterà una pentola colma di acqua bollente con all’interno dei tappi di sughero. La tradizione delle nonne, infatti, vuole la cottura con questi tappi per fare in modo che non diventi nè troppo duro, nè troppo gommoso.

Vi basteranno veramente 10 minuti per cuocerlo: deve diventare di un bel rosa forte e della giusta consistenza.

Secondo di mare