La flatulenza è un disturbo che può arrecare molto fastidioso soprattutto se non se ne riesce a capire la causa. Scopriamo insiemi quale campanello d’allarme nasconde questo problema che affligge il nostro intestino.

Molto spesso, tendiamo a sottovalutare la flatulenza considerandolo un problema minore, in realtà nasconde un campanello d’allarme che indica quanto il nostro intestino non versi in una condizione di perfetta salute.

Scopriamo insieme cosa rivela il disturbo in esame.

Flatulenza: campanello d’allarme per eventuali malattie

Flatulenza, un campanello d’allarme che non tutti ancora sanno

Il problema della flatulenza oltre ad essere fastidioso può provocare disagio e imbarazzo nelle persone che ne soffrono.

Va detto, che di per sé non si tratta di un vero e proprio disturbo poiché, al contrario, se presente, indica che il nostro intestino svolge perfettamente la sua attività. Il problema, però, sorge quando  non si riesce ad evacuare in maniera regolare.

In questo caso, infatti, i campanelli d’allarme possono essere diversi e riguardare eventuali malattie dell’apparato digerente che devono essere prontamente identificate da un medico. A quest’ultimo, in seguito, spetterà di individuare la cura più adatta la vostro caso.

In genere, se si emettono gas con una frequenza di circa circa 20 volta al giorno, è possibile che si soffra delle seguenti patologie:

  • infiammazioni;
  • reflusso gastro-esofageo;
  • sindrome del colon irritabile;
  • intolleranza al lattosio.

Leggi anche: INTOLLERANZA AL LATTOSIO: QUALI SINTOMI E QUALI ALIMENTI EVITARE?

Da non sottovalutare è anche l’odore emanato dai gas intestinali. Anche se generalmente non presentano particolare odori, infatti, può capitare che in presenza di eccessive quantità di acido solforico le emissioni siano particolarmente sgradevoli.

Questa condizione, peraltro, deve essere anch’essa indagata poiché può essere il segnale di di difficolta nella digestione.

Per prevenire questa condizione, il consiglio è quello di seguire una dieta ricca di fibre e, quindi, di frutta e verdura, alimenti che favoriscono il corretto transito intestinale.

Leggi anche: INTESTINO INTASATO ECCO UN ALIMENTO CHE TROVERETE SOLO D’ESTATE

In sintesi, quindi, anche se non si tratta di un disturbo grave, a flatulenza se presente in maniera eccessiva deve essere indagata per identificare l’eventuale presenza di patologie a carico dell’apparato digerente.

Flatulenza, un campanello d’allarme che non tutti ancora sanno