Un bicchiere di vino toglie il medico di torno. Cosa bisogna sapere. Le informazioni per la salute.

Il consumo di alcol è generalmente sconsigliato dai medici, anche a modiche quantità, perché la molecola dell’alcol è cancerogena. Eppure, il vino ha delle proprietà che possono avere effetti positivi per la salute. Ricordiamo, infatti, che questa bevanda ha le proprietà di un alimento e contiene sali minerali come potassio, sodio, calcio e ferro e tracce di vitamina B6. Inoltre, sono ormai riconosciute le sue proprietà antiossidanti, soprattutto del vino rosso, grazie al suo contenuto di flavonoidi.

Ora, un recente studio scientifico ha scoperto che se bevuto in piccole quantità, il vino rosso o bianco e ha degli effetti benefici sul cuore. Ecco cosa bisogna sapere.

LEGGI ANCHE: PER QUANTO TEMPO SI PUÒ CONSERVARE IL VINO DOPO L’APERTURA?

Un bicchiere di vino toglie il medico di torno

bicchiere vino medico

Uno studio scientifico australiano ha scoperto che bere vino fa bene al cuore perché aiuta a prevenire la fibrillazione atriale. La fibrillazione atriale è una alterazione del ritmo cardiaco, aritmia, che si verifica quando le camere del cuore, gli atri, non si contraggono in modo sincrono ma irregolare e rapido. Il battito cardiaco ne risente e il sangue non viene pompato in modo efficiente al corpo.

L’effetto vale sia per il vino rosso che per quello bianco, purché bevuto in piccole quantità. Mentre il beneficio al cuore è sia per gli uomini che per le donne.

Lo studio è stato condotto dal Center for Heart Rhythm Disorders dell’Università di Adelaide. Si tratta di uno studio osservazionale, che ha preso in esame i dati di oltre 400mila individui di mezza età, di cui il 52% erano donne.

L’assunzione di alcol deve essere responsabile, hanno sottolineato i ricercatori. L’effetto benefico sul cuore non deve diventare la scusa per bere di più. Anche perché si verificherebbero altri danni per la salute.

Un’altra scoperta interessante dello studio è che gli individui che bevevano birra o sidro non avevano gli stessi benefici contro la fibrillazione atriale di coloro che bevevano vino bianco o rosso. I risultati sono stati li stessi negli uomini e nelle donne. Le varie bevande alcoliche, dunque, non sono tutte uguali.

Le cause dell’effetto protettivo del bere vino devono, tuttavia, essere approfondite con ulteriori studi, perché gli effetti di prevenzione della fibrillazione atriale potrebbero dipendere anche da altre cause. Comunque, per e sue proprietà antiossidanti il vino rosso potrebbe avere degli effetti benefici di per sé sulla salute del cuore e proteggere anche dalla firbillazione atriale.

Lo studio è riportato da Quotidiano Sanità.

LEGGI ANCHE: VINO SÌ O NO? LA RISPOSTA DELLA SCIENZA SU BENEFICI E QUANTITÀ

bicchiere vino medico