“La casa è dove si trova il cuore” diceva Plinio il Vecchio ed aveva ragione. Per questo motivo conoscere le regole per cercare casa può portare ad una maggiore felicità. 

Indistintamente dal fatto che la casa la si compri o la si affitti, una scelta azzeccata può davvero assicurare una vita più serena.

Quali sono gli elementi e le caratteristiche che occorre considerare nella scelta? Vediamoli insieme.

LEGGI ANCHE: COME RINNOVARE IL PARQUET

Come cercare casa: la zona giusta per me

come cercare casa zona
Come cercare casa: la zona

Innanzitutto occorre scegliere il luogo, e considerare alcuni fattori:

  • è vicina a dove lavoro?
  • è vicina alle scuole per i miei figli?
  • è vicina a famigliari e amici?

Una volta risposto a queste domande, è necessario considerare se la zona:

  • è tranquilla di giorno e di notte
  • è isolata
  • è vicina a fabbriche inquinanti
  • è  ben servita da negozi e trasporti

Come cercare casa: l’esposizione

come cercare casa esposizione
come cercare casa: l’esposizione

Dopo aver valutato la zona, è molto importante considerare l’esposizione della casa, ossia l’orientamento dell’abitazione rispetto alla luce solare durante la giornata.

L’esposizione ideale è:

  • zona notte a est (con il sole al mattino),
  • zona giorno a sud-ovest (con il sole tutto il pomeriggio)
  • servizi a a nord.

In alternativa è importante che la casa, o meglio la zona della casa in cui si passa la maggior parte del tempo, non sia sempre in ombra, quindi non esposta a nord.

Evitare le case con poca luce, perché alla lunga sono deprimenti: attenzione quindi a case sovrastate da casa più alte.

In caso si opti per case al piano rialzato o al primo piano è preferibile che abbiano davanti uno spazio verde o ampie vie. Inoltre se si trovano su strade trafficate è bene tenere presente che sono esposte a rumori e inquinamento.

Gli ultimi piani sono sicuramente i più luminosi e quelli con l’aria migliore.

Importante è anche la ventilazione, che viene garantita da una doppia esposizione, e che diventa ottimale se l’esposizione è su almeno tre lati. Gli appartamenti con le camere tutto da un lato hanno infatti una scarsa ventilazione, e tendono ad essere molto calde d’estate

Come cercare casa: la distribuzione degli spazi e gli impianti

[caption id="attachment_954" align="alignnone" width="740"]come cercare casa: la pianta come cercare casa: la pianta[/caption]

Dopo aver scelto la zona e valutato esposizione e ventilazione, è giunto il momento di passare alla distribuzione interna dei diversi locali della casa:

  • quelli della zona notte,
  • quelli della zona giorno
  • i servizi.

Per farlo occorre studiare la pianta dell’appartamento, in cui sono rappresentati in scala le dimensioni e la distribuzione dei locali. Una volta stabilita la giusta dimensione, è bene valutare la razionalità dei vari locali:

  • le camere da letto sono sufficientemente ampie?
  • quanti e quali mobili prevediamo di metterci?
  • come sono posizionate le finestre e le porte?

Il passo successivo è importante considerare lo stato degli impianti:

  • com’è l’impianto elettrico? quanti attacchi luce e interruttori sono presenti in ogni stanza? quali migliorie occorre fare?
  • com’è l’impianto di riscaldamento?  quanti termosifoni e dove sono posizionati?
  • c’è un impianto di climatizzazione? quanti elementi sono previsti e dove?

LEGGI ANCHE: CAMERA DEI BAMBINI: QUALE COLORE SCEGLIERE?

Last but not least: parti comuni, balconi e posto auto

Dopo tutte queste valutazioni relative alla casa, è bene considerare anche le parti comuni dell’abitato, ossia:

  • eventuale presenza di un cortile condominiale,
  • l’ascensore,
  • lo stato di androne e scale.

In ultimo, ma non meno importante, è bene valutare la presenza e la disposizione di:

  • balconi e terrazzi
  • posto auto.

Insomma, riassumendo, la casa ideale deve essere bella, luminosa, confortevole, arieggiata e ben organizzata.

[caption id="attachment_955" align="alignnone" width="740"]come cercare casa balcone Come cercare casa: il balcone[/caption]