La trombosi venosa si verifica soprattutto con l’avanzare dell’età, tuttavia, può insorgere anche nei giovani e nei bambini. Scopriamo insieme cos’è, quali sono le cause e quali i rimedi.

La trombosi venosa si ha quando si verifica la coagulazione anomala del sangue che, quindi, tende a bloccare la circolazione sanguigna causando una serie di complicanze. Solitamente, è localizzata in diverse zone dell’organismo, in particolare, nelle gambe.

Le persone più colpite sono quelle più avanti con l’età, tuttavia, è molto frequente anche nelle persone che per lavoro sono costrette a stare a lungo seduti come anche nei fumatori e nelle persone obese.

Scopriamo insieme quali sono i sintomi, i rischi e come porvi rimedio.

Trombosi venosa: sintomi, rischi e prevenzione

I sintomi della trombosi venosa possono essere piuttosto subdoli. In alcuni casi, infatti, possono manifestarsi completamente, altri invece essere molto blandi. Quando evidenti i sintomi sono generalmente:

  • gonfiore;
  • dolore;
  • edema;
  • arrossamento;
  • tensione;
  • pesantezza.

Generalmente, si manifestano quando la coagulazione è piuttosto profonda e va ad interessare vene importanti.

Questi sintomi non devono essere assolutamente sottovalutati poiché i rischi ad essi connessi sono:

  • embolia polmonare;
  • ulcerazioni;
  • dilatazione vene.

Una volta comparsi, infatti, è necessaria una visita da parte del proprio medico curante che avvierà gli esami del caso e arrivare alla diagnosi conclamata.

Leggi anche: TROMBOSI DA VACCINO: SPIEGATO PERCHE’ VIENE E COME CURARLA

Ad ogni modo, per prevenire questa condizione clinica è molto importante svolgere regolarmente attività fisica della durata minima di quaranta minuti.

Trombosi venosa: come prevenirla in poche mosse

Tra i rimedi naturali più efficaci per prevenire questo tipo di disturbo, inoltre, c’è sicuramente quello di non indossare indumenti eccessivamente stretti o scarpe scomode.

Oltre, ovviamente, al fumo va evitato, in estate, di esporsi al sole nelle ore del giorno più calde e, in inverno di posizionarsi davanti alla stufa.

Leggi anche: SINCOPE COME RICONOSCERLA E COME CURARLA AL MEGLIO!

Si tratta, dunque, di poche e semplici regole per prevenire la trombosi venosa ma che si riveleranno molto utili e ci assicureranno una corretta circolazione sanguigna.

Trombosi venosa: come prevenirla in poche mosse