Figlie e compiti delle vacanze: 3 consigli utili per i genitori

Le vacanze estive rappresentano un periodo di relax durante il quale ritrovare la serenità e la tranquillità, lontane dagli impegni di lavoro. Questo accadrebbe se non fosse per la mole di compiti delle vacanze che vengono assegnati ai nostri figli.

Le vacanze estive rappresentano davvero un momento grazie al quale staccare la spina e prendersi un momento per rilassarsi e godersi le giornate in spiaggia o in montagna. Tuttavia, molto spesso, rischiano di essere messe in discussione dalla necessità di dover stare dietro ai propri figli mentre fanno i compiti.

Di seguito, vi sveliamo una serie di trucchi che vi consentiranno di salvare le vostre vacanze estive.

Compiti delle vacanze: consigli ai genitori

Figlie e compiti delle vacanze: 3 consigli utili per i genitori

Il primo trucco per evitare di rovinarvi la vacanza e che vostro figlio arrivi impreparato all’inizio della scuola è quello di programmare il carico di compiti e stilare una sorta di tabella di marcia.

Questa dovrà prevedere l’orario in cui ci si dedicherà ai compiti ogni giorno e il tempo da dedicare prevedendo anche dei giorni di libertà.

Leggi anche: VACANZE: COME FARE LA VALIGIA PERFETTA, I CONSIGLI UTILI

In base alle sue abitudini, accordatevi con vostro figlio in merito all’orario che risulti più congeniale alle sue esigenze. In questo modo, lo aiuterete ad affrontare la mole di lavoro con minor fatica.

Un altro consiglio è quello di non obbligare i propri figli a fare i compiti tutti i giorni, anche durante il fine settimana. Durante il sabato e la domenica, infatti, è bene lasciarli riposare in modo tale da evitare che lo avvertano come una costrizione.

Per evitare di rendere lo studio troppo monotono, un’idea utile potrebbe essere quella di alternare i giorni in cui si studiano le materie oggetto di studio.

Leggi anche: VACANZE: COME LASCIARE LA CASA SENZA AVERE ANSIE

In particolare, potrebbe essere divertente scrivere su dei bigliettini le materie da studiare e inserirli all’interno di un contenitore. Il bambino dovrà pescare a sorte la materia da studiare, rendendo più divertente fare i compiti grazie all’effetto sorpresa.

Figlie e compiti delle vacanze: 3 consigli utili per i genitori