Impianto dentale

In alcune fasi della vita può rendersi necessaria l’installazione di uno o più impianti dentali: ma cosa sono esattamente? Ecco tutto quello che c’è da sapere in merito.

Un impianto dentale è un dispositivo protesico fisso che si installa nella bocca del paziente per rimediare alla perdita di uno o più denti. Essendo fissa, a differenza delle protesi mobili, dovrà essere installata fissandola nel tessuto osseo mascellare o mandibolare.

Questa procedura di installazione è un’operazione chirurgica vera e propria, da eseguire in anestesia locale e in leggera sedazione. State per sottoporvici? Ecco tutte le informazioni necessarie e tutto ciò che c’è da sapere in merito.

Cosa sono gli impianti dentali e tutto ciò che c’è da sapere in merito

Impianto dentale

Un impianto dentale, come già detto, consiste in una protesi fissa: questo dispositivo è composto da una radice artificiale da fissare sulla mascella o sulla mandibola e da uno o più denti. 


LEGGI ANCHE: Denti gialli: le cause ed i rimedi per averli bianchi e splendenti


Di conseguenza, consterà di tre parti: una vite endossea, una componente transmucosa e a protesi dentaria vera e propria. 

  • La vite endossea è la parte cilindrica che, attraverso un processo di osteointegrazione, verrà integrata nel tessuto osseo. Dalla buona riuscita di questa operazione deriverà tutta la solidità dell’impianto.
  • Per quanto riguarda, invece, la componente transmucosa, essa è quell’elemento che connette la vite alla protesi dentaria. Essa rappresenta quella porzione a stretto contatto con la mucosa gengivale.
  • Infine, la protesi dentaria è l’elemento in ceramica o porcellana che sostituisce il dente o i denti mancanti. 

Perchè è diverso dal ponte?

Viene da chiedersi, a questo punto, se questo genere di protesi e il cosiddetto ponte siano effettivamente la stessa cosa. In effetti un occhio inesperto può fare una certa confusione anche se entrambi sono due cose completamente diverse.


LEGGI ANCHE: Sbiancare i denti con i metodi naturali, come fare


La diversità, infatti, deriva dal sistema di ancoraggio: se per l’impianto c’è l’integrazione al tessuto osseo che garantisce una perfetta stabilità della protesi; per il ponte l’ancoraggio è dovuto ai denti che contornano la parte da coprire.

Impianto dentale