I coni auricolari sono un metodo antico e diffuso per la rimozione dei tappi di cerume dalle orecchie: ma cosa sono e sono davvero efficaci? Scopriamolo insieme

Il cerume è una sostanza che viene prodotta dall’orecchio ed è composto da cellule morte e liquidi secreti dalle ghiandole presenti nel condotto uditivo. La sua produzione viene regolata dall’orecchio stesso che la espelle attraverso un sistema di “autopulizia”.

Quando, tuttavia, la velocità di produzione supera quella di fuoriuscita l’accumulo di questa sostanza favorisce la creazione dei cosìddetti tappi di cerume. Tali tappi possono creare in chi ne soffre, una sensazione di pressione, di dolore nonchè il calo dell’udito.


LEGGI ANCHE: Lavaggi nasali: tutto quello che c’è da sapere


Uno dei metodi più antichi e conosciuti per rimuoverli sono i coni auricolari: degli strumenti davvero semplicissimi! Ma questi dispositivi funzionano davvero? Scopriamolo insieme!

Come funzionano i coni auricolari e la verità sulla loro efficacia

coni auricolari

Qualora non voleste affidarvi ai farmaci per il fastidio causato dai tappi di cerume, i coni auricolari saranno il rimedio che fa per voi. Si tratta di coni di tessuto imbevuti di propoli e cera d’api che dovranno essere inseriti appena nell’orecchio e poi bruciati.


LEGGI ANCHE: Orecchie a sventola: come rimediare a questo difetto estetico


Il calore generato dalla combustione del cono genera una sorta di “effetto camino” all’interno del canale uditivo: il cerume verrà sciolto e ne verrà promossa la sua uscita. Ma non solo, verrà “aspirato” dalla punta del cono stesso.

Le controindicazioni sono quasi nulle: basterà, infatti, prestare solo attenzione alla fiamma e tenere la testa poggiata in orizzontale su una superficie piana. In questo modo eviterete qualsiasi danno che la fiamma potrebbe generare.

Ma funzionano davvero?

Secondo quanto riportato da un articolo della Fondazione Veronesi, questo dispositivo anche se privo di controindicazioni, non dovrebbe essere utilizzato sui bambini. Questo perchè il loro muoversi continuamente e il non riuscire a stare fermi li mette in pericolo.

Inoltre, questi, non dovrebbero essere utilizzati prima di una visita specialistica che verifichi la presenza di un tappo di cerume. Diverse e molteplici, infatti, possono essere le cause del fastidio all’orecchio o della percezione di un suono ovattato.

coni auricolari