bricolage

La carta vetrata è chiamata anche carta abrasiva o carta smeriglio. È uno strumento che non può mancare nella valigetta degli attrezzi del fai da te e della decorazione.

Si tratta di una carta flessibile, dove su di essa, sono presenti dei piccoli granuli cristallini di materiale abrasivo. È solitamente rappresentato da vetro o smeriglio (minerale di colore nero molto più malleabile del diamante).

Principalmente sfruttata per levigare, scartavetrare, sverniciare, pulire, raffinare le varie superfici come legno, metallo o le murature degli edifici.

Ogni tipo di grana ha la sua funzione: come levigare e lucidare legni e metalli o rifinire varie opere o semplicemente rendere ruvida una superficie in modo da poterci lavorare su con molta più facilità.

Spesso utilizzata non solo nell’ambito del restauro ed bricolage, ma anche per dare vita a qualche maglione o semplicemente rimuovendo delle macchie dai tessuti.

LEGGI ANCHE:  Scatola di legno del vino: come riciclarla in modo utile ed elegante

Modi e usi per utilizzare la carta vetrata!

scartavetrare

  1. Taglieri in legno: il tagliere è uno strumento fondamentale in cucina e bisogna tenere pulito ed igienizzato, visto che è portatore di germi e batteri. si consiglia di levigare tutti quei taglietti dovuti all’uso del coltello.
  2. Affilare e limare le forbici: spesso, dopo un po di tempo, le forbici non fanno più il loro lavoro. Posizionate la carta vetrata tra le due lame, in modo che a contatto con la parte abrasiva verranno limate ed affilate.
  3. Rimuovere vecchie macchie dall’intonaco: strofinate la carta vetrata sulle varie macchie, utilizzando tocchi leggeri facendo attenzione a non togliere tutta la pittura.
  4. Contro le lumache: se notate che le vostre piante sono soggette alla minaccia delle lumache, provate a depositare la carta vetrata sotto al piatto dove si scola l’acqua. Utilizzate la carta vetrata, ritagliando un diametro maggiore del piatto di raccolta.
  5. Scarpe meno scivolose: strofinate sotto la sua la carta abrasiva in maniera delicata, in modo da risultare meno scivolose e levigate!

LEGGI ANCHE:  Lavandino in ceramica scheggiato: come aggiustarlo

Ecco altri espedienti per utilizzare questo prodotto!

  • Dare vita a vecchi maglioni: strofinate la zona dove presenta i pelucchi di lana che col tempo si sono formata a causa dei ripetuti lavaggi in lavatrice.
  • Pulire il camoscio: sfregare la zona trattata in modo da ridare vita e rilucidare il camoscio. Una volta strofinata la zona, munitevi di uno spazzolino per eliminare i residui di sporco.
  • Apri barattoli: se non si riesce ad aprire un barattolo, questa tecnica farà al caso vostro. Basta stringere il coperchio insieme alla carta e magicamente si aprirà!
  • Tergicristalli consumati: se i vostri tergicristalli hanno smesso di funzionare correttamente, non vi resta che passare sulle spazzole un foglio di carta vetrata e il gioco e fatto!
  • Rimozione di ruggine dagli utensili: in questo caso utilizzate una carta vetrata dai grani sottili o rischiate di graffiare gli attrezzi e coltelli vari.

carta vetrata