Pulire il balcone

Con l’arrivo della bella stagione è sempre bene utilizzare gli spazi esterni della propria casa: ecco come fare per pulire perfettamente il balcone e poterlo così utilizzare al meglio.

Non tutti sono così fortunati da avere degli spazi esterni adatti da essere utilizzati nella bella stagione: se invece godete della presenza di un terrazzo o di un balcone, potrete liberare al meglio la vostra fantasia! Prima, tuttavia, sarà necessario rassettare alla perfezione questi spazi.

Ma che noia! Con questa guida potrete pulire perfettamente il vostro balcone con sole quattro mosse.

Pulire il balcone: con queste 4 mosse sarà velocissimo!

Pulire il balcone

Trascorrere le fresche serate estive comodamente seduti sul proprio balcone è un piacere a cui non rinunciare. Tuttavia, per potersi godere al meglio questi spazi è sempre bene tenerli puliti e in totale ordine.

Con queste quattro semplici mosse scoprirete che la pulizia degli ambienti esterni non sarà mai stata così facile, veloce e piacevole! Ecco come fare.

1. Balaustre pulite

Le balaustre, di qualsiasi materiale esse siano fatte, essendo all’esterno dell’abitazione tenderanno ad accumulare una grande quantità di polvere, smog e sporco. Dovranno essere, dunque, pulite abbastanza spesso.


LEGGI ANCHE: Illuminare il balcone di casa in modo efficace ed elegante


Se le vostre balaustre sono fatte di ferro battuto, tutto ciò di cui avrete bisogno saranno acqua e ammoniaca e, infine, una passata leggera con un panno imbevuto d’olio: ciò eviterà la formazione di ruggine. Le balaustre in marmo, invece, non avranno bisogno d’altro se non di semplice acqua e sapone di Marsiglia.

2. I mobili da esterno

Ogni pulizia approfondita comincia prima dai mobili: dovranno essere immacolati sia dentro che fuori, di qualsiasi genere essi siano. Tavoli, sedie e armadietti puliti aiuteranno nella creazione di un ambiente caldo e accogliente.

Non avrete bisogno di altro se non di acqua, tanto olio di gomito e, magari, giusto un goccio di sapone di Marsiglia.

3. Le decorazioni

Ogni balcone che si rispetti è circondato di vasi con piante e fiori: tali elementi, però, contribuiscono alla creazione di sporco. Residui di terriccio, fiori e foglie secche: ciò richiede manutenzione e una periodica pulizia.


LEGGI ANCHE: Balcone esposto a nord: le piante più adatte


Con scopa e paletta dovrete recuperare tutto ciò che sia caduto sul pavimento e, raccomandatissimo, controllare che il fogliame secco non abbia intasato gli scarichi, i canali o le grondaie.

4. Il pavimento

Ultimo per ordine, ma non per importanza è il pavimento: adesso che è sgombero potrete lavarlo al meglio. Basterà stare attenti al materiale di cui è composto e, in ogni caso, utilizzare dei detergenti delicati e non aggressivi nè corrosivi. 

Pulire il balcone