Doccia.

Se si avvertono cattivi odori nel bagno, le cause principali potrebbero essere: la mancanza di acqua nei sifoni del WC (impedire la risalita dei cattivi odori dai tubi di scarico) e la sporcizia nello scarico.

Il bagno è uno dei luoghi più importanti della casa, è importante tenerlo igienizzato e sanificato utilizzando i prodotti opportuni pulendo ogni giorno. I posti umidi del bagno favoriscono la formazione di muffe, causa principale dei cattivi odori provenienti, da scarichi e servizi igienici. Per risolvere il problema, non occorre spendere molti soldi svaligiare procurandosi prodotti specifici anti-odore: bastano pochi e semplici ingredienti!

Cattivi odori: 5 idee diverse!

Soda.

  • L’Alcol: miscelare tre parti di acqua con una di vodka, aggiungendo due gocce di oli essenziali e travasarlo in una bottiglia spray. Si può utilizzare il liquido nei vari angoli del bagno, disinfettando le superfici ed evitando cattivi odori.
  • Il Limone: neutralizzatore di odori, basta applicare un paio di fette di limone in un angolo del WC. Il bagno avrà un ottimo odore di limone che neutralizzerà la puzza proveniente dagli scarichi.
  • L’Aceto: con la sua azione sterilizzante previene il formarsi di odori. Mescolato con acqua e aceto si trasforma in un vero pulitore universale. Travasare la miscela in un flacone spray, spruzzandolo sulla superficie desiderata aiutandosi con un panno umido. Ottimo per lucidare le mattonelle e i vari componenti della doccia.
  • Bicarbonato: spesso si dimentica il bidone dei rifiuti, dopo averlo sciacquato, riporre la miscela di acqua, aceto e bicarbonato lasciandolo agire. Coprire il composto da una sacchetto pulito, grazie all’azione anti-odore avrete un bagno sempre pulito e senza cattivi odori.

LEGGI ANCHE: Tappetino in gomma da bagno: come pulirlo e farlo tornare come nuovo

Bombe profumate per il water!

Bicarbonato.

Nulla a che vedere con le bombe da vasca per rilassarsi durante un bagno caldo, ma prendo spunto per la loro effervescenza a contatto con l’acqua e la loro efficacia. L’occorrente per queste bombe:

  • 1 tazza e mezza di bicarbonato di sodio;
  • 1/2 di succo di limone;
  • 1/2 di amido di mais;
  • Acqua;
  • una busta di plastica con chiusura ermetica;
  • 25 gocce di olio essenziale; (al limone per l’azione pulente, ma si può scegliere  l’aroma che si preferisce)
  • una forma per il ghiaccio o i muffin piccoli.
  1. Mescolare il bicarbonato di sodio, succo di limone ed amido di mais, riponendo il composto nel sacchetto di plastica agitandolo energicamente, in modo che gli ingredienti si amalgamino tra loro.
  2. Grazie all’aiuto di una siringa, spruzzare l’acqua nella busta un po alla volta ricominciando ad agitare. Ripetere l’operazione un paio di volte: quando la busta sarà sigillata si noterà un gonfiore del composto grazie alla reazione causata dal limone e dal bicarbonato.
  3. Come risultato bisogna ottenere un composto simile alla base per torte o pizze: a questo punto si può aggiungere l’olio essenziale scelto. Riporre la pasta nelle formine e lasciarla ad asciugare per un paio di giorni prima di utilizzarle!

LEGGI ANCHE: Eliminare l’umidità nel bagno: con queste piante è possibile!

L’importanza dei prodotti ecologici per prevenire i cattivi odori!

Molti utilizzano metodi naturali per l’odore sgradevole del bagno, grazie a prodotti semplici da reperire, che si hanno di solito in casa ma per scopi differenti. I prodotti ecologici rappresentano una valida alternativa per rispettare l’ambiente e proteggere la salute. Se non si nota nessuna differenza, è possibile acquistare dei microorganismi contro il cattivo odore, confezionati in piccole buste idrosolubili, da inserire nello scarico del WC. Le buste, a contatto con l’acqua si sciolgono ed eliminano del tutto il cattivo odore. Vengono utilizzati molto da ristoranti e alberghi. L’importanza maggiore bisogna darla ai controlli periodici, accertandosi  dello stato delle guarnizioni del pozzetto del bagno, che se usurate o montate in modo sbagliato possono causare la fuoriuscita di odori sgradevoli.

Green.