bagaglio ritardo smarrito

Bagaglio in ritardo o smarrito in aeroporto: cosa fare. I consigli utili.

Quando si è in viaggio perdere il bagaglio è una delle più grandi scocciature, soprattutto quando si è partiti e ci si ritrova lontani da casa senza vestiti di ricambio o prodotti per l’igiene.

Quando il bagaglio viene smarrito in aeroporto, appena scesi dall’aereo, ci sono alcuni modi per recuperarlo o farsi rimborsare. Ve li segnaliamo qui sotto.

LEGGI ANCHE: BAGAGLIO A MANO IN AEREO, COSA SI PUÒ PORTARE E COSA NO

Bagaglio in ritardo o smarrito in aeroporto: cosa fare

bagaglio ritardo smarrito

La prima cosa da fare quando non compare il proprio bagaglio sul nastro trasportatore, dopo essere sbarcati dall’aereo, è non farsi prendere dal panico. Aspettate un po’ e se proprio non viene fuori, dovete rivolgervi allo sportello dei bagagli smarriti, di solito indicato negli aeroporti con l’insegna “Lost & Found“. Solitamente si trova nella zona di ritiro dei bagagli.

Per reclamare il vostro bagaglio dovete avere con voi la carta d’imbarco e la ricevuta del bagaglio da stiva, quella che vi danno al momento del check-in solitamente con un talloncino adesivo applicato sulla stessa carta d’imbarco o sul documento di identità.

Una volta forniti i documenti richiesti allo sportello, l’operatore verificherà la posizione del vostro bagaglio.

Nel caso più frequente, succede che il bagaglio non sia stato imbarcato nel vostro volo per questioni organizzative. In questo caso arriverà, in ritardo, con il volo successivo della stessa compagnia aerea con cui si è viaggiato, nel giro di poche ore o comunque entro le 24 ore. Se la compagnia aerea effettua molti voli sulla stessa tratta, il bagaglio potrebbe arrivare in poco tempo. Se il viaggio è breve, potete anche aspettare l’arrivo del vostro bagaglio in aeroporto e ritirarlo con i passeggeri del solo successivo. Altrimenti dovrete indicare l’indirizzo dove farvelo consegnare, gratuitamente, dal corriere.

Bagaglio smarrito

Se l’operatore non riuscirà a trovare il bagaglio allora sarà necessario fare la denuncia di smarrimento. Il proprietario dovrà compilare il modulo PIR (Property Irregularity Report), con la descrizione dettagliata del bagaglio smarrito e possibilmente anche degli oggetti che contiene.

Può capitare che il bagaglio venga rintracciato in uno o due giorni. In questo caso, il proprietario varrà contattato dalla compagnia aerea e potrà scegliere se ritirarlo in aeroporto o farselo consegnare con un corriere.

Quando il bagaglio viene smarrito, il passeggero ha diritto a un kit con oggetti di prima necessità, come prodotti da toilette, un pigiama e un cambio di vestiti. Al posto del kit può ricevere dei buoni acquisto per provvedere da sé.

In caso di bagaglio smarrito e mai più ritrovato, il proprietario ha diritto a un risarcimento. In ogni caso, per stare più sicuri se si viaggia con un bagaglio di valore è consigliabile stipulare un’assicurazione. Di solito è prevista come opzione al momento dell’acquisto del biglietto aereo.

LEGGI ANCHE: BAGAGLIO A MANO E VOLI LOW COST, LE NUOVE REGOLE

bagaglio ritardo smarrito