lucciole

Lucciole: come fanno ad accendersi tutte insieme. Il fenomeno particolare.

Quello delle lucciole è uno spettacolo affascinante, che questi insetti ci regalano tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate, da maggio a giugno.

In città è molto difficile scorgerle, più probabile trovarle nei grandi parchi. Mentre è in campagna o appena fuori i centri urbani che si possono ammirare distese di lucciole che si illuminano nella notte.

Questi curiosi insetti si illuminano a intermittenza, come tante lucine natalizie, e in alcuni casi si accendono all’unisono, tutti insieme. Qualcuno ha studiato le origini di questo particolare fenomeno. Ecco perché accade.

LEGGI ANCHE: LUCCIOLE, 3 CURIOSITÀ CHE ANCORA NON SAPETE

Lucciole: come fanno ad accendersi tutte insieme

lucciole

L’illuminazione delle lucciole è effetto del fenomeno naturale chiamato bioluminescenza. Si tratta di un processo attivato da due sostanze chimiche: la luciferina e la luciferasi. In contatto con la luciferasi e altre sostanze, la luciferina produce la luce verde tipica delle lucciole.

Le lucciole si illuminano durante il rituale del corteggiamento. Sono i maschi ad accendersi in volo, in modo intermittente e coordinato. Anche le femmine si illuminano, ma restando a terra perché le loro piccole ali non consentono loro di alzarsi in volo. In questo modo, maschi e femmine si chiamano, fino all’accoppiamento. Questo curioso rituale si compie la sera tra le 21.00 e le 22.00 e può durare fino a un paio d’ore.

L’illuminazione coordinata

Oltre a queste caratteristiche tipiche, esiste anche il fenomeno della illuminazione coordinata. Le lucciole si accedono tutte insieme, come se seguissero uno schema.

Questo fenomeno è stato studiato in particolare negli Stati Uniti, nella zona sud-est del Paese, nel Parco Nazionale delle Great Smoky Mountains, tra Tennessee e North Carolina. Qui, infatti, vive una specie particolare di lucciole che si illuminano in modo coordinato, accendendosi e spegnendosi tutte insieme, ad intervalli di pochi secondi. Questo fenomeno particolare che non si verifica per tutti i tipi di lucciole, ma solo per alcune delle circa 2.000 specie che esistono al mondo.

Questo fenomeno è reso ancora più speciale dal fatto che coinvolge migliaia di lucciole che si accendono e spengono nel buio fitto della foresta, in una zona al riparo dall’inquinamento luminoso e dai pesticidi usati in agricoltura che minacciano l’estinzione di questi insetti.

Essendo tante e tutte insieme, in un ambiente protetto, le lucciole tendono a coordinarsi. Si accendono per attirare le femmine e poi si spengono per osservarle con la loro debole luce a terra e controllare se “hanno fatto colpo”. Questo schema di accensione e spegnimento si ripete finché il maschio non ha conquistato la femmina. Il fatto di spegnersi e accendersi all’unisono permettere alle lucciole, che sono tante, di vedere le femmine a terra, che non riuscirebbero a scorgere in un ambiente troppo illuminato. Così gli scienziati hanno spiegato l’illuminazione coordinata.

LEGGI ANCHE: SOLSTIZIO D’ESTATE, COS’È E QUAL È IL SIGNIFICATO PROFONDO

lucciole