effetti del cloro

La piscina in estate regala momenti di svago e di relax: ma quali sono gli effetti del cloro sulla pelle e sui capelli? Scopriamoli insieme!

In estate non c’è niente di meglio che combattere l’afa e il caldo eccessivo con un refrigerante tuffo in piscina. Svago e relax sono ben coniugati e non avrete neanche il fastidio della sabbia, tipico della spiaggia.

Tuttavia, a lungo andare, il cloro, sostanza utilizzata per rendere pulita e sicura l’acqua delle piscine, potrebbe avere effetti dannosi sulla pelle e sui capelli. Scopriamo quali sono e come fare per proteggersi.

Cloro: quali effetti su pelle e capelli?

 effetti del cloro

Le lunghe nuotate in piscina hanno un effetto rigenerante per il nostro corpo e per la nostra mente. Una bella nuotata in stile rana, ad esempio, può fare miracoli anche per il mal di schiena più insopportabile.


LEGGI ANCHE: Occhi rossi in piscina: la colpa non è del cloro


A lungo andare, tuttavia, la pelle e i capelli potrebbero risentire degli effetti provocati dal cloro, una sostanza chimica largamente presente nell’acqua delle piscine, anche quelle private.

Scopriamo insieme quali sono questi effetti e come fare per proteggere la nostra salute e la nostra bellezza.

Opacità dei capelli

I capelli sono una parte preziosissima del nostro corpo da proteggere dal sole e dagli agenti esterni in estate. Se la vostra chioma è decolorata o pretrattata, poi, potrebbe essere necessario adottare qualche misura in più.

Il cloro presente nell’acqua della piscina, infatti, a lungo andare priva i capelli della naturale barriera di oli normalmente presenti: li renderà così secchi, opachi e particolarmente sfibrati.


LEGGI ANCHE: Proteggere i capelli colorati dal sole: i trucchi per un colore sempre perfetto


Per questo motivo è sempre una buona abitudine utilizzare cuffie in silicone o, addirittura, cercare di non bagnarli.

Invecchiamento precoce

Un tuffo in piscina, permette a questa sostanza chimica di penetrare nella pelle attraverso i pori. Un’esposizione particolarmente frequente e prolungata, dunque, comporta un invecchiamento precoce della pelle.

Questo perchè questa sostanza porta l’epidermide a seccare velocemente e, a lungo andare, vi sarà la comparsa di rughe e solchi nella pelle. Per proteggersi, in questo caso, basterà alternare i bagni in piscina con quelli al mare e non restare troppo a lungo in acqua. 

Non vi sono effetti negativi, invece, per chi soffre di acne a meno che non si stiano effettuando particolari trattamenti.

Alterazione della flora batterica

Se ingerita, questa sostanza chimica, può avere effetti negativi sulla nostra salute: così come è in grado di neutralizzare batteri, funghi e virus presenti nell’acqua, così può eliminare i batteri buoni del nostro corpo. Di conseguenza, potrebbe risentirne la flora batterica.

L’acqua clorata, secondo gli esperti, potrebbe addirittura avere effetti negativi sui livelli di vitamina E e di vitamina C. Per questo è sempre bene non bere l’acqua che accidentalmente finisce in bocca, soprattutto se questa è un’eventualità che si ripete più volte nel tempo.

 effetti del cloro