Come rimuovere un tatuaggio: il costo ed il tempo necessario

Ecco come rimuovere un tatuaggio che non ci piace più o fatto in un momento della nostra vita o per una persona che vogliamo dimenticare. 

E’ bene, prima di decidere di farsi un tatuaggio pensarci. Rimarrà sulla nostra pelle per tutta la vita e toglierlo non è proprio una passeggiata. Infatti ci si deve informare anche quando vogliamo rimuoverlo perchè potrebbe non venire via del tutto o ci sono anche dei rischi.

Rimuovere un tatuaggio: la tecnica del laser

[caption id="attachment_13302" align="alignnone" width="740"]Togliere un tatuaggio Come rimuovere un tatuaggio: il costo ed il tempo necessario[/caption]

Il modo migliore per eliminare del tutto un tatuaggio è quello di usare il laser a picosecondi. Grazie alla luce laser i pigmenti del colore della pelle si scompongono in tante piccole parti. I colori più semplici da rimuovere sono il nero e il blu, mentre tra i più complessi il rosso, il verde e il giallo.


LEGGI ANCHE: Tatuaggio appena fatto: ecco come curarlo per evitare infezioni


Per rimuovere un tatuaggio si devono fare diverse sedute che vanno dalle tre alle dodici. Dipende tutto dalla dimensione e dai colori usati ed anche alla predisposizione della propria pelle. Si inizia con una seduta al mese e poi si distanziano di qualche giorno. Dopo ogni seduta non si può esporre la parte di pelle tratta al sole o alle lampade solari. Quindi meglio pensare di toglierlo durante l’inverno.

La laserterapia di solito non lascia cicatrici, ma ci possono essere degli effetti collaterali. Persone predisposte alla formazione di cicatrici ipertrofiche o cheloidi, per esempio, hanno una percentuale più elevata di non ottenere una pelle perfettamente pulita. Inoltre tra una seduta e l’altra la pelle diventa sensibile, rossa e si possono formare anche delle croste.


LEGGI ANCHE: Scelta del tatuaggio: 5 aspetti da considerare


Il costo del trattamento varia tra i 150-200 euro a seduta, tutto dipende dalla grandezza del tatuaggio, dalla posizione e dal numero di sedute.

Bisogna sempre scegliere un professionista valido che sappia quello che fa, che usi tutte le precauzioni e che faccia un esame prima di procedere con il trattamento.

Il trattamento con il picolaser non è molto doloroso, più con quello laser Q-switched. Certo dipende dalla propria sensibilità e dall’aria da trattare.

Non è escluso che il trattamento con il laser non elimini definitivamente il tatuaggio. Potrebbe vedersi ancora lasciando una traccia, un tatuaggio fantasma, viene chiamato.

[caption id="attachment_13301" align="alignnone" width="740"]Togliere un tatuaggio Come rimuovere un tatuaggio: il costo ed il tempo necessario[/caption]