carta identità bambini ragazzi

Carta d’identità per bambini e ragazzi: come e quando farla, cosa bisogna sapere.

Per viaggiare all’estero anche i bambini hanno bisogno del loro documento individuale. Per entrare nei Paesi dell’Unione Europea, dell’area Schengen e di altri Paesi che lo consentono è sufficiente a carta d’identità. Occorre invece il passaporto per viaggiare nei Paesi fuori dall’Europa (Stati Uniti e Canada, ad esempio).

In passato i figli minori fino ai 15 anni venivano iscritti nel passaporto dei genitori. Mentre a 15 anni potevano ottenere la loro prima carta di identità.

Dal 2011 è cambiato tutto. Una nuova legge ha introdotto la necessità del documento individuale peri minori, anche bambini. Quindi la carta di identità può essere chiesta già alla nascita.

Di seguito le informazioni utili su come richiedere il documento per i figli minori.

LEGGI ANCHE: BONUS VACANZE, TUTTE LE NOVITÀ DA CONOSCERE

Carta d’identità per bambini e ragazzi

carta identità bambini ragazzi

Dal 2011 la carta d’identità è necessaria anche per i bambini, per poter andare all’estero. L’obbligo sussiste fin dalla nascita. La prima carta d’identità per neonati e bambini piccoli è valida fino ai 3 anni di età, poi dai 3 ai 18 anni il documento ha una validità di 5 anni. Invece, negli adulti, la carta d’identità è valida 10 anni.

Per bambini e ragazzi, come per gli adulti, la carta di identità va chiesta all’ufficio anagrafe del Comune di residenza o del Comune di dimora per i cittadini residenti in Italia.

Occorrente

All’ufficio anagrafe si dovrà portare 4 fototessere del minore, in formato cartaceo (foto stampata dal fotografo) o elettronico in una chiavetta Usb. Non è obbligatorio, ma è consigliato portare anche il codice fiscale o la tessera sanitaria, per velocizzare le operazioni di registrazioni.

I genitori del minore devono sottoscrivere la dichiarazione di assenza di motivi ostativi all’espatrio. Se un genitore non può essere presente deve comunque aver firmato la dichiarazione di assenso all’espatrio.

Alla richiesta della carta di identità deve essere presente anche il minore, che dovrà firmarla se ha compiuto i 12 anni di età.

Espatrio minori 14 anni

L’uso della carta d’identità per l’espatrio per i minori di 14 anni è possibile se il minore viaggia con almeno uno dei genitori o con chi ne fa le veci. Altrimenti deve essere menzionato il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore è affidato, su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, convalidata dalla Questura o dalle Autorità consolare.

Se i minori di 14 anni, invece, viaggiano all’estero con i genitori, si consiglia di munirsi di documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul minore (es. certificato di nascita con indicazione di paternità e maternità, la nomina a tutore, il certificato di iscrizione negli schedari consolari da cui risulti la composizione del nucleo familiare, ecc.). Se invece, nella carta di identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di 14 anni riporta il nome dei genitori o di chi ne fa le veci, non è necessario avere con sé la documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul minore.

Le carte di identità che vengono rilasciate oggi dai Comuni sono carte d’identità elettroniche (CIE). Per ulteriori informazioni: www.cartaidentita.interno.gov.it

LEGGI ANCHE: VACANZE, COME FARE LA VALIGIA PERFETTA

carta identità bambini ragazzi