ciclamini conservati estatee

Ciclamini: come vanno conservati in estate per farli rifiorire. I consigli utili.

I ciclamini sono una delle piante più amate e diffuse nelle case degli italiani. Sono semplici da coltivare e possono essere tenuti anche i piccoli vasi alla finestra di casa. I loro colori rosa, lilla, rosso vermiglio, fucsia e bianco rendono più allegre le fredde e grigie giornate invernali.

Il ciclamino, infatti, è un tipico fiore da stagione fredda. La sua fioritura inizia in autunno, già a settembre, per terminare a marzo. Durante i mesi estivi la pianta non produce fiori ma questo non vuol dire che non dobbiamo occuparcene, anzi va tenuta con cura affinché possa darci un’abbondante fioritura in inverno. Ecco come dobbiamo fare.

LEGGI ANCHE: POMODORI, LE VARIETÀ DA CONOSCERE E GUSTARE

Ciclamini: come vanno conservati in estate

ciclamini conservati estate

Ci siamo già occupati di come conservare un ciclamino che sta sfiorendo, per mantenerlo in salute. Qui vi diamo qualche consiglio in più su come conservare la pianta durante i caldi mesi d’estate per farla rifiorire rigogliosa la stagione successiva. Se tenuti con cura, infatti, i ciclamini possono durare diverse stagioni, senza doverli riacquistare ogni anno.

Quando comincia ad arrivare il caldo e la pianta di ciclamino perde i fiori, lasciateli cadere liberamente. Solitamente questo processo termina il mese di giugno. Il vostro ciclamino sarà completamente sfiorito, ma le foglie verdi saranno indice di pianta ancora in salute.

Una volta che i vostri ciclamini saranno sfioriti dovrete continuare ad innaffiarli con una certa regolarità, anche se con minore frequenza. L’acqua è indispensabile per non far seccare troppo il terreno. Inoltre, la pianta ha bisogno della luce del sole ma non deve essere diretta, altrimenti, di nuovo, si seccherebbe il terreno.

Posizionate il vaso di ciclamini sfioriti in una zona fresca ma luminosa della casa, ad esempio in penombra, con luce non diretta nelle prime ore del mattino e ombra nel pomeriggio, quando il sole è più forte. Nel frattempo, rimuovete le foglie che si sono rinsecchite.

Anche durante l’estate, non dimenticare di dare alla pianta del fertilizzante, ogni 15 o 20 giorni.

Rinvaso della pianta

Finita l’estate, a settembre procedete con il rinvaso della pianta per rinnovare il terriccio. Estraete il ciclamino e se necessario mettetelo in un vaso più grande, cambiando il terriccio e ricordandovi di collocare sul fondo del vaso dell’argilla espansa o del lapillo per evitare il ristagno dell’acqua e migliorare la traspirazione della terra.

LEGGI ANCHE: LANTANA, COME CURARE LA PIANTA, I CONSIGLI PRATICI

ciclamini conservati estate