Lavarsi i denti sembra un’operazione facile, ma in realtà non sempre la eseguiamo nel modo giusto. Vediamo come farlo correttamente.

Tutti i giorni compiamo azioni in modo automatico, come per esempio lavarci i denti. Si tratta di un’abitudine quotidiana che svolgiamo senza quasi rendercene conto.

Soprattutto ignoriamo l’importanza che una corretta pulizia dei denti svolge per la nostra salute. Infatti una cattiva igiene orale non solo danneggia il nostro sorriso, ma è stata messa in relazione perfino con alcune problematiche cardiovascolari. E allora verificate se il vostro modo di lavarvi i denti è davvero quello giusto.

LEGGI ANCHE: AVERE DENTI BIANCHISSIMI E’ POSSIBILE: ECCO I MIGLIORI RIMEDI NATURALI

Il modo giusto di lavarsi i denti

Spazzolino e dentifricio, lavarsi i denti

Prima di tutto procuratevi uno spazzolino di buona qualità. Ne potete trovare di diversi tipi, tuttavia sarebbe preferibile sceglierne uno di durezza media, in modo che non sia né troppo morbido e quindi magari non pulisca accuratamente i vostri denti, né troppo duro che possa darvi fastidio. Inoltre è consigliabile comprarne uno nuovo ogni tre mesi, altrimenti c’è il rischio che le setole usurate non siano più in grado di assolvere il loro compito di pulire i denti per bene.

Anche scegliere un buon dentifricio ha la sua importanza. I più comuni sono quelli a base di fluoro. Se dovete acquistare un dentifricio per i vostri bambini, meglio sceglierne uno formulato appositamente per loro. E adesso passiamo alla vera e propria operazione di pulizia.

Cominciate inumidendo lo spazzolino. Poi mettete il dentifricio, non troppo, ne basta poco, e iniziate a spazzolare poggiando delicatamente lo spazzolino sui denti e compiendo dei movimenti verticali, continuando così per tutta l’arcata dentaria.

Una corretta pulizia dei denti richiede circa tre minuti.

Al termine sciacquate la bocca e ricordatevi di risciacquare anche lo spazzolino. Se non lo fate i batteri si annideranno sul vostro spazzolino che, da strumento di igiene, diventerà un vero e proprio ricettacolo di germi.

Inoltre, a chi si stesse chiedendo quante volte al giorno occorre lavarsi i denti, la risposta corretta è: dopo i pasti principali. Nel caso in cui non fosse possibile bisogna pulire i denti come minimo due volte al giorno, preferibilmente mattino e sera.

LEGGI ANCHE: DENTI GIALLI:LE CAUSE ED I RIMEDI PER AVERLI BIANCHI E SPLENDENTI

Altri metodi per una corretta igiene orale

Oltre al classico spazzolino, c’è un altro strumento per lavare i denti. Ormai sempre più diffusi, gli spazzolini elettrici sono entrati a far parte della routine quotidiana di molte persone. Il loro vantaggio, rispetto allo spazzolino tradizionale, è quello di raggiungere più facilmente tutti gli angoli della nostra bocca garantendo così un risultato ottimale.

Naturalmente all’occorrenza si possono usare filo interdentale e colluttorio.

Lavarsi i denti nel modo giusto