https://faidatemania.pianetadonna.it/come-sostituire-il-galleggiante-nella-vaschetta-ad-incasso-per-wc-370641.html

Sostituire il galleggiante nella vaschetta del wc può sembrare difficile, specie se la vaschetta è ad incasso: ecco le istruzioni per farlo da soli in casa.

I nuovi e moderni bagni montano quasi tutti una vaschetta di risciacquo ad incasso: tutti le preferiscono anche a causa del grande gusto estetico e dell’affidabilità che riescono a garantire.

Tuttavia, in caso di guasto o di cattivo funzionamento del galleggiante al suo interno diventa più difficile riuscire ad intervenire da soli: difficile ma non impossibile! Ecco come fare, vi basterà seguire queste istruzioni.

Come sostituire il galleggiante nella vaschetta del wc ad incasso

sostituire galleggiante wc

L’usura gioca brutti scherzi e, soprattutto nelle case con un solo bagno vi capiterà di dover fare degli interventi di manutenzione anche per i sanitati. In particolare, vi insegneremo a cambiare il galleggiante nella vaschetta ad incasso del wc. 

Vi occorreranno:

  • Un galleggiante nuovo
  • Delle pinze
  • Un cacciavite a stella
  • Un anticalcare

LEGGI ANCHE: Cambiare il sifone del wc in poche mosse: i consigli pratici


Prima di procedere con la sostituzione andranno rimosse le placche ad incasso del wc, sia quella interna che quella esterna. Per rimuovere quella esterna vi basterà soltanto fare leva con entrambe le mani e verrà via facilmente.

La placca interna, invece, andrà rimossa con un cacciavite a stella per togliere via le viti che la tengono ferma: tolti tutti gli impedimenti anche la placca si sgancerà via immediatamente.

La sostituzione

La prima cosa da fare, arrivati a questo punto, è quella di eliminare il vecchio galleggiante per poter montare tranquillamente il nuovo. Per rimuovere quello usurato dovrete sganciare le pacche protettive dirandole con la mano in senso antiorario.


LEGGI ANCHE: Come pulire il wc di casa: metodi naturali per togliere le incrostazioni


A questo punto, utilizzando una pinza, andrà chiusa la valvola che fa capo al rubinetto e smontare la componente usurata sfilandolo con delicatezza. Munitevi di uno straccio in questo momento perchè potrebbe cadere dell’acqua.

Prima di rimontare la nuova componente andrà verificata anche la condizione di tutta la vaschetta: se necessario potrà essere pulita approfonditamente con un prodotto anticalcare, in modo da assicurare una vita più lunga a tutte le altre componenti. 

A questo punto, bisognerà montare quello nuovo ricollegandolo al tappo e riaprendo il rubinetto precedentemente chiuso. Riapplicate ora anche tutte le placche rimosse e anche quella esterna.

sostituire galleggiante wc