Orticaria: sintomi, cause e trattamenti più efficaci

L’orticaria è una condizione molto fastidiosa che può generare non pochi problemi. I sintomi, infatti, sono diversi e soprattutto piuttosto difficili da sopportare. Scopriamo insieme quali sono e come combatterli.

L’orticaria è un disturbo che può comparire in genere improvvisamente e generare una serie di sintomi più o meno gravi.

Questi possono comparire praticamente in ogni area del corpo e avere un decorso piuttosto lungo.

I sintomi più comuni sono:

  • pomfi rosei o pallidi;
  • prurito;
  • dolore;
  • crampi addominali ( nel caso di angioedema).

In quest’ultimo caso, infatti, l’orticaria può generare angioedema con la conseguente comparsa di rigonfiamenti sottopelle che interessano soprattutto le labbra e le palpebre.

Orticaria: cause e trattamenti più efficaci

Orticaria: sintomi, cause e trattamenti più efficaci

Le cause dell’orticaria, nella maggior parte dei casi, derivano dal fatto che i mastociti, che non sono altro che globuli bianche che si trovano nella pelle, liberano istamina.

Questo comporta una serie di conseguenze di tipo immunologico, fisico o anche chimico.

Leggi anche: SCABBIA: COS’E’ E COME SI CURA CON I RIMEDI NATURALI

Ma, va detto che il disturbo in esame può essere provocato anche da altre cause come, ad esempio:

  • allergie alimentari;
  • infezioni respiratorie;
  • allergie ad alcuni farmaci;
  • contatto con fonti di calore o freddo;
  • eccessiva esposizione ai raggi solari.

In ogni caso comunque è importante rivolgersi al proprio dermatologo soprattutto se questo disturbo si protrae per diverse settimane o addirittura mesi.

Un esperto del settore, infatti, potrà formulare una terapia adeguata al vostro caso specifico, portando ad una risoluzione positiva del problema. Di conseguenza è sconsigliabile il fai da te.

Va detto, però, che ci sono dei rimedi naturali che possono alleviare i sintomi ma che, ovviamente, non rappresentano la cura. In particolare, tra i più efficaci, c’è il ribes nero. L’olio ottenuto da questo frutto è in grado di ridurre il prurito in quanto funge da vero e proprio cortisone del tutto naturale.

Sono consigliate dalle 25 alle 30 gocce per due volte al giorno, fino a completa guarigione.

Leggi anche: PRURITO OCCHI: CAUSE E RIMEDI

Orticaria: sintomi, cause e trattamenti più efficaci