Microblading: tutto quello che c'è da sapere su questa tecnica

Il microblading è una tecnica di trucco semipermanente che, negli ultimi anni, sta spopolando anche nel nostro paese. Scopriamo di cosa si tratta e in quali casi risulta essere più indicata.

Il microblading è una particolare tecnica molto utilizzata nell’est del mondo e che, nel nostro paese, si sta facendo strada soltanto negli ultimi anni.

Questa procedura consiste nel ridonare pigmentazione, in maniera semi-permanente, alle aree del viso.

Nello specifico, è eseguita utilizzando una penna composta da aghi sottilissimi che sono intinti all’interno dei vari pigmenti. Fatto ciò, sono praticati dei tagli molto piccoli in corrispondenza delle zone del viso che presentano buchi o eventuali imperfezioni.

A differenza del trucco permanente che può essere effettuato su qualsiasi tipo di pelle, nel microblading è sconsigliato l’impiego sulle pelli eccessivamente tendenti al grasso.

Quando ricorrere al microblading e quali sono i suoi benefici

Microblading: tutto quello che c'è da sapere su questa tecnica

I benefici derivanti dall’utilizzo della tecnica in esame sono diversi. Innanzitutto, consente di risolvere alcuni inestetismi antiestetici. Nel caso delle sopracciglia, è in grado di riempirle donando intensità e struttura. Nel caso delle labbra, è molto utile per ridisegnare il contorno labiale facendo apparire le labbra più carnose.

Leggi anche: LABBRA SOTTILI: I CONSIGLI PER TRUCCARLE E RENDERLE CARNOSE

Si tratta, dunque, di una tecnica particolarmente indicata nelle donne di età superiore ai 50 anni che, non a caso, tendono a perdere definizione delle sopracciglia come anche delle labbra.

Tuttavia, la tecnica del microblading può essere utilizzata anche dalle donne più giovani che amano avere un aspetto curato e impeccabile, potendo ridurre anche i tempi che impiegano per truccarsi.

In riferimento ai costi, questi variano in base a diversi fattori tra cui:

  • dimensione della zona da trattare;
  • qualità della strumentazione utilizzata;
  • formazione della professionista a cui ci si rivolge.

Per finire, la procedura in esame non presenta particolari controindicazioni, tuttavia, potrebbe causare qualche piccolo doloretto che potrà essere tranquillamente evitato applicando prima dell’intervento una pomata anestetica.

Leggi anche: COME TROVVARE LA FORMA GIUSTA PER LE TUE SOPRACCIGLIA

Microblading: tutto quello che c'è da sapere su questa tecnica