Latte: come conservarlo

Il latte è un alimento prezioso e fondamentale per l’alimentazione: ma come conservarlo una volta aperto? Ecco il parere della scienza.

Il re assoluto della piramide alimentare: il latte è un alimento fondamentale per la crescita dei più piccini e per l’alimentazione dei grandi. Nutriente e ricco di vitamine, quello vaccino è di sicuro il più conservato anche se ne esistono di ogni tipo.

Tuttavia, questo alimento così importante è anche facilmente deperibile: una volta aperto, se non correttamente conservato, potrebbe andare a male in pochissimo tempo. Ecco allora come procedere per una giusta conservazione.

Scopriamo il parere della scienza!

Come conservare correttamente il latte dopo l’apertura

Latte: come conservarlo

Questo importante alimento è facilmente acquistabile in diverse tipologie: fresco, UHT o a lunga conservazione, ce n’è per tutti i gusti! Quello fresco, in particolar modo, è il più facilmente deperibile: addirittura, è consigliato metterlo nel carrello per ultimo durante gli acquisti. 


LEGGI ANCHE: Come scaldare correttamente il latte: i trucchi per non farlo bruciare


Una volta aperto poi, anche se è a lunga conservazione, deperisce velocemente se non correttamente conservato e riposto nel frigorifero.

Il latte: gli accorgimenti per conservarlo più a lungo

Il latte fresco, dopo l’acquisto e l’apertura può essere conservato in frigorifero per un massimo di 48 ore. Al contrario, quello a lunga conservazione può durare anche 3 o 4 giorni dopo l’apertura.

Per una conservazione ottimale è fondamentale anche dare un occhio alla temperatura del frigo: la sua temperatura ottimale, infatti è intorno ai 4°C. 


LEGGI ANCHE: Latte: scadenza e conservazione, cosa bisogna sapere


Attenzione anche allo scompartimento in cui lo conservate! Il latte, infatti, non deve essere mai conservato nello scompartimento laterale: la continua apertura della porta, infatti, potrebbe farlo risentire degli sbalzi di temperatura.

Il luogo ideale è lo scompartimento centrale e posto ben al centro e lontano dalle pareti: essendo più fredde queste, infatti, potrebbero farlo congelare rendendolo inconsumabile e di sicuro poco appetibile.

Latte: come conservarlo