Come scegliere il condizionatore
Come risparmiare usando il condizionatore: 8 utili consigli

Ecco come risparmiare usando il condizionatore che ci permette di avere un poco di aria fresca nelle giornate più calde.

Ormai in molte case è presente il condizionatore, un elettrodomestico indispensabile nei periodi più caldi dell’anno. Utilissimo per rinfrescarci, ma il suo uso può influire sulla bolletta dell’energia elettrica facendola aumentare notevolmente.

Condizionatore: come usarlo per risparmiare energia

[caption id="attachment_9611" align="alignnone" width="740"]scegliere Come risparmiare usando il condizionatore: 8 utili consigli[/caption]

Per poter risparmiare qualche soldino è bene essere a conoscenza di alcuni trucchetti che ci permettono di ridurre il costo in bolletta. Eccone 8, molto utili e che si possono mettere in atto facilmente.

Scelta del condizionatore

Evitare di comprare un condizionatore non conforme con le nostre esigenze. Se l’ambiente che dobbiamo raffreddare è piccolo è inutile installare un condizionatore molto potente in quanto sarebbe inutile; stesso discorso se dobbiamo raffreddare un ambiente grande meglio evitare i condizionatori con una bassa potenza perchè ci vorrebbe il doppio del tempo per raffreddarlo.


LEGGI ANCHE: Che differenza c’è tra il deumificatore e il condizionatore?


Raffreddare solo gli ambienti in cui ci troviamo

Per avere un risparmio una regola semplicissima, ma che a volte ci sfugge, è quella di raffreddare solo le stanze nelle quali ci troviamo. Ad esempio se le camere da letto le usiamo solo la notte è inutile accendere l’aria anche in quell’ambiente durante la giornata. Meglio anche spegnere il condizionatore quando usciamo dalla stessa, un poco come per le luci.

Abbassare le tapparelle ed usare tende oscuranti

Nelle ore più calde della giornata meglio abbinare all’uso del condizionatore anche l’uso di tende oscuranti o di abbassare le tapparelle. In questo modo l’ambiente si riscalderà più velocemente. Meglio scegliere tende di colore chiaro che allontanano i raggi del sole andando a ridurre notevolmente il calore all’interno della stanza.


LEGGI ANCHE: Come scegliere ventilatore: le soluzioni in base alle esigenze


Scegliere la posizione giusta

Meglio evitare di installarlo nelle zone della casa più calde come in prossimità di finestre. Prediligere luoghi dove non ci siamo dei mobili o altri oggetti d’arredo che possano andare ad ostacolare il flusso d’aria.

Impostare la temperatura

E’ inutile impostare l’elettrodomestico a temperature molto basse, questo comporterebbe solo ad un aumento della bolletta. La differenza massima di temperatura tra l’interno e l’ambiente esterno dovrà essere di 8° e la temperatura più appropriata è di circa 22 °C.

Chiudere porte e finestre

E’ praticamente inutile usare il condizionatore se poi la nostra casa non è ben isolata. Per massimizzare l’efficacia meglio minimizzare le perdite di flusso d’aria. Chiudere le porte dalla stanza, ma soprattutto le finestre; usare un condizionatore con la finestra aperta è un vero spreco.

Usare un ventilatore da soffitto

I due oggetti posso tranquillamente convivere. Il ventilatore a soffitto sarà utile per distribuire meglio l’aria all’interno della stanza.


LEGGI ANCHE: Casa fresca senza l’aria condizionata: come fare


Cura e manutenzione

Come per qualsiasi cura una giusta manutenzione permetterà di avere un condizionatore che funzionerà sempre meglio. Pulire periodicamente i filtri per eliminare qualsiasi oggetto che possa andare ad ostacolare il passaggio dell’aria. Se abbiamo i filtri riutilizzabili si possono lavare anche una volta al mese con acqua tiepida e sapone neutro e poi li si lasciamo asciugare all’aria aperta. Controllare anche le bobine dell’evaporatore per assicurarsi che non siano ostruite da detriti o polvere e le guarnizioni per verificare che siano integre e non contaminate dall’umidità per sostituirle se danneggiate.

[caption id="attachment_9612" align="alignnone" width="740"]scegliere Come risparmiare usando il condizionatore: 8 utili consigli[/caption]