Cane in famiglia: come educare i bambini al rapporto con l’animale. Cosa bisogna sapere.

Prendere un cane in casa è fonte di gioia e allegria per tutta la famiglia. È un impegno, certo, e richiede anche l’assunzione di precise responsabilità ma se siete consapevoli di tutto questo e siete disposti ad affrontare tutte le conseguenze che tenere un cane in casa comporta, allora ne riceverete solo benefici.

Se avete dei bambini, poi, decidere di prendere un cane regalerà ai vostri figli un compagno di giochi e di vita. I bambini che crescono con un cane imparano a diventare responsabili e a sviluppare empatia. L’animale insegnerà loro a relazionarsi e a capire le esigenze altrui.

I bambini però vanno educati a rapportarsi con l’animale, per evitare brutte sorprese e per aiutarli a instaurare un rapporto sereno con il cane di famiglia.

LEGGI ANCHE: ADOTTARE UN CANE, LE REGOLE DA CONOSCERE PRIMA DI DECIDERE

Cane in famiglia: educare i bambini al rapporto con l’animale

cane famiglia educare bambini
Come educare i bambini al rapporto con il cane (Foto di Pexels da Pixabay)

Quando un cane entra a fare parte di una famiglia con bambini è subito una grandissima festa. I bambini amano gli animali e sono in grado di instaurare subito con loro un rapporto di grande complicità e affetto. Un legame che dura per tutta la vita dell’animale e che i bambini porteranno con sé come ricordo affettuoso anche quando saranno adulti.

Come per tutte le cose della vita, però, i bambini vanno educati dai genitori nell’instaurare un legame con il cane di casa. Ecco le regole da seguire.

Le regole da seguire

Controllo. Come in tutte le attività, i genitori devono controllare i figli, soprattutto quando sono piccoli e a maggior ragione quando iniziano ad interagire con il cane appena entrato in famiglia. Devono spiegare ai figli come ci si comporta con il cane e fare attenzione che non lo maltrattino. I cani solitamente hanno una pazienza infinita con i bambini, ma possono innervosirsi e diventare aggressivi.

Rispetto. I genitori devono spiegare bene ai bambini che il cane non è un giocattolo, ma un essere vivente con le sue esigenze e le sue sensibilità e che pertanto va rispettato. I cani spesso sono complici dei bambini, ma bisogna insegnare loro a non forzare gli animali a fare qualcosa che non vogliono e a non strapazzarli.

Libertà. Da quello che abbiamo sopra, è molto importante lasciare libertà ai cani, soprattutto nei momenti dei pasti o dei bisogni. I bambini devono imparare a rispettare queste esigenze dei loro animali, senza stargli addosso di continuo. I cani hanno bisogno dei loro spazi e di correre liberi, ogni tanto anche senza bambini.

Comprensione. I cani comunicano attraverso il linguaggio del corpo, dunque dobbiamo imparare e insegnare ai bambini i segnali con gli animali comunicano stanchezza, nervosismo o disagio per evitare di farlo innervosire.

Legame. Il legame che si instaura tra il cane e il bambino può essere molto forte ed esclusivo. Il cane può diventare molto geloso del suo padroncino ed impedire a chiunque di avvicinarsi quando stanno insieme, perfino ai genitori. Pertanto, i genitori dovranno fare molta attenzione e insegnare sia ai figli ma anche al cane a sviluppare un rapporto sano, in cui sono inclusi anche gli altri.

LEGGI ANCHE: COME EDUCARE UN CUCCIOLO DI CANE DURANTE IL PRIMO ANNO DI VITA

[caption id="attachment_8282" align="alignnone" width="740"]cane famiglia educare bambini Cane in famiglia: come educare i bambini (Foto di Kee Sebastian da Pixabay)[/caption]