E’ oramai giunto il momento per fare il famoso “cambio stagione” degli armadi di casa. Di seguito i trucchi per farlo velocemente e bene!

Sia all’arrivo dell’autunno che all’arrivo della primavera è necessario organizzarsi per effettuare il tanto atteso cambio di stagione degli armadi.

Organizzarsi per tempo, ritagliandosi alcune ore, consente di affrontare questo impegno in poco tempo e di ottenere la massima soddisfazione: ricordiamo infatti che l’ordine fa bene e ci regala benessere!

LEGGI ANCHE: 5 CONSIGLI PER IL TUO CAMBIO DI STAGIONE DEGLI ARMADI

Cambio di stagione: da dove si inizia

Cambio stagione degli armadi
Cambio stagione degli armadi

Si tratta di un’attività da fare almeno 2 volte l’anno. Occorre essere organizzati e munirsi di:

  • contenitori dove riporre i vestiti da conservare per l’anno prossimo,
  • panno per spolverare e per pulire l’armadio una volta svuotato
  • contenitori o buste dover riporre i vestiti che non si vuole più tenere.

In realtà se l’armadio è capiente è possibile individuare una parte dello stesso dove mettere i vestiti da non utilizzare ora: la soluzione ideale è utilizzare la parte alta degli armadi e lasciare quella bassa per i vestiti della stagione corrente.

Se invece non si ha abbastanza spazio, è utile dotarsi di

  • contenitori ad hoc in plastica (ne esistono di diverse forme e con ruote)
  • sacchi contenitori sottovuoto (ideali soprattutto per capi ingombranti come cappotti o piumini).

Una volta organizzato il tutto si procede.

LEGGI ANCHE: GIACCHE E PIUMINI, COME LAVARLI SENZA ROVINARLI

Dalla pulizia dell’armadio al riorganizzare gli spazi

Pronti? Via: la prima cosa da fare è svuotare l’armadio per pulirlo. Si mettono vestiti e accessori sul letto, divisi per tipologia e poi si procede alla pulizia.

Pulizia dell’armadio: innanzitutto lo si spolvera e poi lo si lava con acqua e sapone neutro o acqua e bicarbonato. E’ sempre bene prediligere prodotti naturali. Lo si fa infine asciugare bene.

Il prossimo passo è la selezione dei vestiti da conservare e di quelli che non si utilizzano più. Quelli che si tengono vanno sistemati in ordine in appositi contenitori.

Circa invece quelli che si decide di non utilizzare, se ancora in buono stato, si può optare per:

  • venderli on line ad esempio
  • regalarli ad amici o a persone che ne hanno bisogno.

Un discorso a parte va fatto con le scarpe, che come gli abiti devono essere riposte per il cambio di stagione. In caso vadano messe via in appositi contenitori è sempre meglio pulirle prima.

Il passo successivo è sistemare i vestiti della stagione nell’armadio, cercando di seguire un ordine logico: magliette con magliette, pantaloni con pantaloni, ecc.

Spesso il pensiero spaventa più che l’effettiva realizzazione. Non inventiamoci scuse e mettiamoci all’opera!

[caption id="attachment_8160" align="alignnone" width="740"]cambio stagione vestiti e scarpe Cambio stagione vestiti e scarpe[/caption]