Caffettiera annerita, non bere piú il caffè se prima non fai questo

Può capitare che usando spesso la caffettiera questa si presenti col tempo annerita, quindi non bere più il caffè se prima non fai questo procedimento importantissimo

Il caffè è sicuramente una delle bevande più bevute non solo in Italia ma nel mondo. Oggi con la tecnologia si può apprezzare anche in casa un buon caffè come al bar grazie alle rivoluzionarie macchine da caffè con cialde, capsule o in grado addirittura di macinare al momento i chicchi di caffè e percepire un aroma ancora più intenso.

Caffettiera annerita, non bere piú il caffè se prima non fai questo

Anche se la tecnologia avanza, molti però continuano a preferire il sapore che da al caffè la caffettiera anche un pó per tradizione. Ma così come le macchine del caffè recenti anche la caffettiera ha bisogno di manutenzione e probabilmente questo lo sai. Può capitare ad esempio che questa col tempo risulti annerita e bisogna assolutamente intervenire per cui non bere piú il caffè se prima non fai questo.

Come pulire la caffettiera

La caffettiera in genere è fatta di acciaio inox o alluminio e bisogna lavarla accuratamente poiché potrebbe essere un ambiente favorevole per la proliferazione dei batteri e microrganismi a causa dell’umidità che si crea questi possono alterare anche il sapore del caffè, ma come si lava la caffettiera? Ecco alcune direttive.

Innanzitutto è necessario sapere che la macchinetta va risciacquata accuratamente dopo ogni utilizzo ed eliminare per bene la posa del caffè, dopodiché una volta a settimana lavarla con cura con un detergente ma c’è da sapere nel dettaglio come dato che alcuni marchi rivestono linterno delle caffettiere con uno strato protettivo ed è sensibile ad alcuni prodotti chimici danneggiando e cambiando anche il sapore del caffè poiché graffiandosi il sapone può entrare nelle fessure ed entrare quindi a contatto con la bevanda.

I prodotti naturali sono sempre i migliori

Puoi tranquillamente usare i prodotti che hai in casa per far in modo che la tua caffettiera sia sempre pulita ed igienizzata. Basta mescolare una parte di bicarbonato di sodio con due parti di acqua. La soluzione deve essere liquida, non una pasta. Il bicarbonato di sodio rimuove l’accumulo di sporco e grasso all’interno della caffettiera senza graffiarla. Basta strofinare l’interno delle camere e il filtro rimovibile con la soluzione di bicarbonato di sodio, utilizzando una spugna morbida e una spazzola per bottiglie stretta per pulire l’interno dell’imbuto, dopodiché sciacqua con acqua pulita e lascia asciugare completamente all’aria prima di rimontarla. Fai bollire poi l’acqua pulita nella caffettiera una o due volte prima di preparare il caffè per garantire che tutti i residui di pulizia vengano rimossi.

Anche l’aceto bianco ti può aiutare

Anche l’aceto bianco puoi usare per pulire la tua caffettiera, pulisce, disinfetta e rimuove naturalmente qualsiasi accumulo di minerali senza lasciare sostanze chimiche o odori. Per pulire l’interno del beccuccio della caffettiera, dovresti usare una miscela di una parte di aceto e due parti di acqua e preparare la bevanda come faresti normalmente, ma senza il caffè. Far bollire la macchinetta sul fuoco e ripeti l’operazione fino a quando non vedi che la tua caffettiera è completamente pulita e decalcificata.

I consigli

L’aceto se lasciato agire aiuterà se ben strofinato a rimuovere perfettamente tutte le macchie dovute anche al caffè bruciato, basta strofinare con una spugna e tornerà come nuova. Inoltre ti consigliamo di conservare la caffettiera smontata per evitare odori rancidi, in modo che l’umidità non si accumuli all’interno e causi la formazione di calcare.