Mocio: lo straccio che espande i batteri, ecco come bisogna pulirlo dopo l’uso

Usi il mocio per pulire casa? Sapevi che questo straccio dopo l’uso espande batteri ovunque? Ecco come bisogna pulirlo per evitare che accada.

Sappiamo tutti che l’igiene e la pulizia della casa sono importanti, impieghiamo in alcuni giorni anche ore per garantire igiene e pulizia. Ma sapevi che dopo il giro di pulizie é necessario igienizzare straccio, spugnetta e quant’altro? Il mocio ad esempio é uno degli oggetti dedicati alla pulizia più usati grazie alla sua praticità e comodità di uso, ma se non lo igienizzi correttamente dopo l’uso puoi rischiare alle pulizie successive, di espandere batteri in tutta casa.

mocio, come pulirlo per eliminare i batteri

C’è un modo però per evitare che questo accada, o meglio diverse soluzioni che ti garantiscono di poter eliminare milioni di germi e batteri nascosti in un mocio anche apparentemente pulito. Tranquilla perché le soluzioni per una sicura e profonda pulizia, le hai in casa nella tua dispensa, si sa i rimedi della nonna sono da sempre i più efficaci. Eccoti alcune soluzioni praticissimo a cui non hai mai pensato.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio é tra I primi elementi che ti garantiscono di igienizzare a fondo il mocio. Esso è molto usato per frutta e verdura in cucina, é in grado di rimuovere fino al 96% dei pesticidi presenti sulle loro bucce. In pratica, quasi tutte le sostanze nocive. Quindi lo stesso vale anche per le superfici. Addirittura è ben più efficace della candeggina, per esempio, o di altri disinfettanti.

Come usarlo

Basta versare mezzo bicchiere di bicarbonato in un secchio con dell’acqua tiepida, si lascia in ammollo il mocio per un paio di ore in ammollo, trascorse le quali va risciacquato fin quando l’acqua non risulta limpida.

Oppure si può effettuare nelle stesse quantità un lavaggio in lavatrice di certo é più pratico e veloce.

L’aceto

L’aceto così come il bicarbonato é un elemento che in casa non manca mai. Fuori dalla cucina, esso rimane un prezioso alleato anche per igienizzare tutte le altre superfici della casa, come i sanitari o i pavimenti del bagno e della stessa cucina.

Per farlo, è sufficiente diluire la dose di aceto bianco con un po’ d’acqua, e poi risciacquare.

Con l’aceto si rimuove lo sporco da stracci e mocio e si eliminano anche i cattivi odori generati dai batteri. In una bacinella va messa dell’acqua tiepida e una tazza di aceto per ogni litro di acqua. Stracci e mocio vanno tenuti in ammollo per circa mezz’ora.

Insomma a quanto pare i rimedi della nonna sono e restano quelli di maggiore efficacia, oltre ad essere rispetto ai prodotti in commercio utili ma dannosi per l’ambiente la salute e diciamocelo pure, anche per il portafogli hanno una resa molto alta testata anche dalle ricerche effettuate.