Bagnoschiuma la classifica dei migliori e peggiori, tu quale compri?

Attraverso uno studio condotto da Oko Test è stata stilata la classifica dei migliore e peggiori bagnoschiuma. Ecco quale dove acquistare.

Il bagnoschiuma si caratterizza per l’elevato potere pulente oltre che detergente. Grazie alla schiuma morbida e profumata che si genera al contatto con l’acqua è possibile mantenere una corretta igiene del corpo. A tal proposito, Oko test ha eseguito uno studio che ha condotto alla messa a punto di una classifica dettagliata di quali sono i migliori e i peggiori bagnoschiuma in commercio.

Bagnoschiuma la classifica dei migliori e peggiori, tu quale compri?

Di seguito, vi sveliamo quali sono le marche tedesche risultate migliori e che possono essere tranquillamente reperite nei supermercati d’Italia. Ecco tutto quello che dovete sapere al riguardo.

Bagnoschiuma: la classifica dei migliori in commercio

Bagnoschiuma la classifica dei migliori e peggiori, tu quale compri?

In particolare, gli esperti hanno analizzato 40 prodotti ed esaminare l’eventuale presenza di sostanze nocive tra cui PEG, formaldeide, fragranze allergizzanti e, infine sostanze inquinanti per l’ambiente. Ebbene, tra i migliori bagnoschiuma in circolazione sono risultati Lavera Rinfrescante, Weleda Aromashower e ancora, Sante Family Ananas & Limone e in ultimo Cien Nature – citrus bio. Si tratta di marche tedesche, ma che possono essere reperite anche nei supermercati di tutta Italia.

L’obiettivo degli esperti è stato quello di scongiurare la presenza di sostanze allergizzante come, ad esempio, il Cinnamale che è in grado di causare rush cutanei in caso di contatto con la pelle. Un’altra sostanza molto pericolosa è la Galaxolide che può depositarsi in corrispondenza del tessuto adiposo del fegato. Senza contare i PEG, che possono distruggere il film idrolipidico della pelle riducendone la sua impermeabilità.

E’ stata data anche attenzione alla confezione che dunque doveva risultare conforme ai criteri stabiliti entro cui un prodotto non è inquinante per l’ambiente. In particolare, è stata valutata l’assenza di clorurati che risultano essere molto complicati da smaltire e la derivazione da plastica riciclata. Alla  luce di quanto detto, i migliori bagnoschiuma emersi dall’analisi dunque sono risultati privi delle predette sostanze nocive e di conseguenza tra i più sicuri per la pelle. Oltre a ciò, il loro confezionamento è risultato rispettoso dell’ambiente. Un aspetto quest’ultimo estremamente importante e che conferma un’attenzione sempre maggiore all’intero ecosistema.