Perché la pentola con il coperchio non serve a molto

Cucinare con la pentola il coperchio non serve a molto; perché? Scopritene il motivo e valutate voi stessi.

Di sicuro tutti abbiamo l’abitudine di cucinare con pentola e coperchio é più che un’abitudine un gesto quasi automatico, come d’obbligo per una cottura perfetta. Ma forse non sapete che tante volte o quasi, non serve a molto coprire la casseruola in cottura. Con la pandemia sono in tanti quelli che per passare il tempo si sono dati ai fornelli e quindi hanno scoperto i trucchi base per una cottura impeccabile in cucina e oggi ne sarete al corrente anche voi.

Perché usare il coperchio non serve a molto

Non sempre quindi é utile coprire la pentola con il coperchio durante la cottura, addirittura può variare il sapore delle pietanze e ovviamente la consistenza. Con il trucchetto degli chef e i loro preziosi consigli, vi aiuteremo a realizzare manicaretti eccellenti, in quale caso va quindi coperta la pentola e in quale no.

Quando serve coprire la pentola in cottura

In genere oltre a pensare che la cottura sia perfetta comprendo le pietanze con il coperchio, lo si usa anche per evitare disastri e quindi schizzi di sugo, olio e quant’altro, oppure per concentrare il calore sui cibi e cuocerli prima così da evitare la dispersione del calore stesso, in questo modo si evita un dispendio economico notevole anche di gas e la dispersione degli aromi usati o le sostanze nutritive. Inoltre aiuta a tenere costante la temperatura evitando disastri.

Perché non serve a molto il coperchio

Nonostante i vantaggi, siano apparentemente molti, dovete sapere anche che usare il coperchio non serve a molto. Ci sonobad esempio pietanze che necessitano di essere seguite durante la cottura in modo costante, motivo per cui il coperchio é del tutto inutile, come ad esempio il riso che va mescolato spesso per favorire l’evaporazione dell’acqua. Anche i legumi ad esempio, per evitare la fuoriuscita dell’acqua di cottura o il condimento, é bene non coprirli e tenere una costante fiamma bassa. Secondo i consigli dei grandi chef, anche ad esempio l’acqua durante la cottura della pasta non va coperta, o meglio solo una volta raggiunto il bollore per evitare che fuoriesca.