Covid, uscite le linee guida per il rientro a scuola di settembre

L’ISS,  Istituto Superiore di Sanità, ha reso note le nuove linee guida per il rientro a scuola di settembre: ecco tutto quello che c’è da sapere su come si svolgeranno le lezioni in classe.

Manca ancora un po’ all’inizio della scuola e l’Iss ha già reso note le linee guida a cui ci si dovrà attenere per il rientro a scuola. Nonostante sia cessato lo stato d’emergenza, infatti, l’attenzione non deve mai abbassarsi in quanto il virus è ancora tra noi e duqnue non è stato debellato.

Covid, uscite le linee guida per il rientro a scuola di settembre

Ciò detto, in questo articolo vi forniamo tutte le linee guida riguardo ai comportamenti da attuare in classe per un rientro sicuro tra i banchi di scuola.

Covid: le regole per il rientro

Covid, uscite le linee guida per il rientro a scuola di settembre

L’ISS ha comunicato le nuove linee guida che dovranno essere rispettate per il rientro a scuola in tutta sicurezza. Si tratta di regole messe a punto di concerto con il Ministero della Salute e la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Tanto per cominciare, sarà permessa l’entrata in classe solamente in assenza di sintomi e dunque di tampone negativo. Le mascherine FFP2 dovranno essere indossate soltanto dal personale scolastico nonché dagli studenti che possono andare in contro a forme gravi dell’infezione.

Oltre a ciò, dovranno essere effettuate sanificazioni ordinarie dei luoghi che potranno assumere carattere di straordinarietà nel caso di un mutamento del quadro epidemiologico in negativo. A tal proposito, sono stati previsti interventi in base alla gravità del rischio. In particolare, è stato individuato un doppio livello di misure che contempla il distanziamento di 1 metro come anche la somministrazione dei pasti all’interno delle mense secondo turnazione.

Oltre a ciò, in base al mutamento del rischio di diffusione del covid, si procederà all’attuazione dell’obbligo di consumo delle merende al banco nonché, come accennato poc’anzi, l’aumento del numero delle sanificazioni all’interno delle classi. Per quanto concerne le attività extracurriculari, anche in questo caso si dovrà garantire sempre la massima sicurezza modulando le misure di prevenzione in base alla situazione epidemiologica. Alla luce di quanto detto, è chiaro che bisognerà attendere cosa succederà a partire dal rientro a scuola, monitorando l’andamento dei contagi e agire di conseguenza con misure mirate.