Alito cattivo? Come capire se ce l’hai e cosa fare per eliminarlo

Pensi di avere l’alito cattivo? Ci sono alcuni sistemi per fartelo capire, ma tranquillo se ce l’hai ecco cosa puoi fare per eliminarlo.

Spesso si soffre di un “disturbo” l’alitosi, che ci mette in difficoltà perché anche quando parliamo non sappiamo se chi sta vicino a noi stiamo sentendo la puzza ,però ci sono dei piccoli accorgimenti per risolvere il problema, quindi se pensi di avere l’alito cattivo sei nel posto giusto, vedremo insieme c’è capirà se ce l’hai e cosa fare per eliminarlo.

alitosi

I metodi per capire se si soffre di alitosi sono molteplici, in primo luogo ,possiamo chiedere o.ad un amico intimo oppure ad un familiare, se si è imbarazzati, si potrebbe chiedere anche al dentista, di dare un’ occhiata alla nostra cavità orale, oppure provare ad annusare il proprio alito, molto spesso se si ha la bocca secca,quando si è disidratati, è possibile che si possa avvertire il sapore del proprio alito.

A cosa é dovuto l’alito cattivo

In quasi la maggior parte dei casi l’alito cattivo è dovuto a cause legate alla cavità orale, come la stagnazione di cibo, cellule della mucosa orale morte e presenza di tracce microscopiche di sangue a seguito di una complessa serie di reazioni chimiche causate dai batteri presenti, in particolar modo sulla parte posteriore della bocca,l’alitosi quindi puonessere provocata o dalla presenza di piccole parti di cibo di cibo oppure dalla presenza di batteri Gram-negativi anaerobi all’interno del cavo orale, che producono composti solforati volatili, come solfuro di idrogeno e metilmercaptano.

Quali sono le soluzioni

Se pensi di avere l’alito cattivo, ci sono diverse soluzioni in merito, bisogna avere una corretta igiene orale, lavarsi i denti nel modo giusto può essere molto importante , vanno puliti molto bene gli spazi interdentale,oltre che la lingua e tutta la bocca in generale, e’ molto utile anche agevolare la produzione di saliva masticando gomme senza zucchero, cercare di mantenere il cavo orale fresco e pulito utilizzando gli strumenti adatti, nel caso di utilizzo di apparecchi ortodontici e protesi, averne una giusta cura.

Anche le caramelle e le erbe profumate possono aiutarti

Anche masticare le caramelle è importante come dicevamo per per stimolare la produzione di saliva e questo processo fa si che non si formino dei microorganismi. Con erbe tipo la salvia, il rosmarino, la menta e il basilico si possono anche preparare infusi da utilizzare come collutori una o più volte al giorno.
Il consiglio che vi si dà, se soffrite di questo alito cattivo, rivolgetevi al vostro medico di fiducia, che saprà sicuramente consigliarvi e farvi lasciare alle spalle questo problema.