La tua farina è scaduta, vuoi sapere cosa puoi farci? la risposta

Capita a tutti di ritrovarsi prodotti scaduti nella dispensa, se capita che la tua farina é scaduta, ecco cosa puoi farci, abbiamo la risposta alle tue domande.

Può capitare sicuramente a tutti di avere in dispensa un prodotto che ha superato la data di scadenza, é sicuramente un peccato buttare via il cibo non solo per un fattore economico ma anche per l’alimento in se. Alcuni prodotti possono però essere comunque consumati o riutilizzati lo sapevi? Ad esempio se la tua farina é scaduta, ecco la soluzione per sapere cosa puoi farci. Vuoi sapere la risposta? Di sicuro ti sorprenderà.

farina

Innanzitutto la farina, come altri alimenti per esempio aceto, caffè solubile, sale, zucchero, senape, la fecola di patate e tanto altro, sono cibi che praticamente non scadono mai o quasi, alcuni possono infatti essere tranquillamente consumati dopo un tempo anche molto superiore alla data indicata. Il segreto é principalmente nella modalità di conservazione che abbiamo anche noi conservandoli in casa, luoghi asciutti, puliti e lontani da fonti di calore, aiutano a prevenire alterazioni nel cibo.

Cosa può succedere se gli alimenti non si conservano bene

Spesso aldilà della data di scadenza, se conserviamo male gli alimenti, si possono danneggiare o addirittura andare a male prima del previsto. Può capitare che si conservi in modo errato anche un pacco di farina, lasciandolo aperto senza richiedere la confezione per bene, oppure il pacco esternamente può presentare dei forellini, insomma sono tutti motivi che possono scatenare la formazione di muffe o piccoli insetti come le camole.

Se conservata correttamente quanto tempo dura la farina

Se conservata in modo corretto quindi, la farina puoi tranquillamente essere consumata anche dopo mesi dalla scadenza, in modo specifico le farine bianche anche oltre i sei mesi dalla scadenza possono tranquillamente essere utili per preparare manicaretti, potrebbero perdere un pó di sapore o consistenza, ma di certo non provoca danni alla salute. Per le farine integrali invece é consigliabile non superare i due tre mesi di scadenza, ma solo perché il germe del chicco si deteriora molto più velocemente rispetto alle farine bianche riducendone il tempo di vita.

Non sempre un prodotto acquistato é buono

Tante volte nel caso di ospiti indesiderati come muffe e insetti, possono ritrovarsi negli alimenti anche prima di acquistarli, questo come anticipato dipende anche molto dalle modalità di conservazione. É bene sempre controllare ciò che si acquista in modo meticoloso soprattutto in estate e prestare attenzione maggiormente alle confezioni. Fatto sta che scaduto o meno, se doveste trovarvi ospiti indesiderati in negli alimenti o muffa, va gettato subito anche se la data di scadenza non é ancora arrivata.