Se al ristorante ti fanno passare un totano per un calamaro, puoi scoprirlo solo così

Capita spesso che al ristorante ti fanno passare un totano per un calamaro, se vuoi conoscere le differenze e tutti i dettagli, puoi scoprirlo solo così.

Sei al ristorante a fare una bella mangiata a base di mare, se ordini un totano, vuoi sapere se te lo fanno passare per un calamaro? Puoi scoprirlo solo così. 3cco delle piccole cose a cui fate attenzione per vedere se ti stanno fregando.
Totano e calamaro sembrano uguali, ma non lo sono, un palato attento nota le differenze.

calamari o totani, ecco come riconoscerli

Il colore

Totani e calamari hanno un diverso colore di pelle. I totani hanno un rivestimento più chiaro, sul marrone che tende a schiarire verso l’arancio. I calamari, invece, sono rosa, quasi viola, con sfumature di rosso. Una notevole differenza la troviamo anche nelle pinne, quelle dei totani sono posizionate nella parte finale del corpo, sono corte e hanno la forma di un triangolo. Le pinne dei calamati invece si trovano a metà del corpo ed hanno una forma stile rombo.

Consistenza

Il totano non ha la carne meno tenera rispetto al calamaro ma bensi più croccante! Il modo di preparazione è più o meno lo stesso. Entrambi sono di origine antica , infatti, sono molluschi cefalopodi, ovvero hanno forma affusolata, coperta da un mantello che copre totalmente il corpo e sono presenti sulla terra da ben 500 milioni di anni.
Il calamaro è più pregiato, perché ha la carne più tenera, mentre Il totano invece ha carni più dure e gommose e per questo è dovuta la differenza di prezzo.

Valori nutrizionali

I valori nutrizionali tra totano e calamaro sono pressochégli stessi, sono alimenti che contengono pochi grassi e con alto contenuto di proteine, ferro e vitamine.
Il sapore di entrambi è molto buono anche se poi i gusti sono soggettivi, i calamari sono poco energetici, ma hanno un gusto molto delicato, accompagnato da una tenerissima, mentre il totano ha una carne un pó più dura ,sul croccante ed è ricco di sali minerali.

Dove vivono

Per quanto riguarda il loro habitat naturale, sia i calamari sia i totani vivono per lo più dove ci sono fondali sabbiosi risalendo poi verso la superficie nei periodi freddi, che vanno di solito da novembre a marzo.
Entrambi comunque sono buonissimi ,poi a seconda an he dei gusti magari chi preferisce la carne un poco più tenera può prediligere i calamari, ma ci sono comunque tante ricette per entrambi.