Mezzi pubblici gratis, ecco quando succederà, sarà bellissimo

In un futuro non  molto lontano sarà possibile prendere i mezzi pubblici gratis. Scopriamo insieme quando succederà.

Soprattutto per coloro che sono soliti utilizzare regolarmente i mezzi pubblici, potrà risultare semplicemente pazzesco sapere che in un prossimo futuro sarà possibile usufruirne in maniera del tutto gratis. La strada a questa possibilità è stata aperta dal Sindaco di una città italiana.

Mezzi pubblici gratis, ecco quando succederà, sarà bellissimo

Ciò detto, scopriamo insieme quando e come funzionerà quando si potrà salire un mezzo pubblico senza pagare.  Ecco tutto quello che devi sapere riguardo a questa proposta.

Mezzi pubblici gratis: ecco a partire da quando

Mezzi pubblici gratis, ecco quando succederà, sarà bellissimo

A proporre di rendere gratuiti, o comunque ridotti, i prezzi dei biglietti per i mezzi pubblici è stato Roberto Gualtieri, attuale Sindaco di Roma. La proposta, in particolare, è stata presentata in occasione del congresso del PSI, Partito Socialista Italiano. L’intento sarebbe quello di spingere sempre più romani ad utilizzare i  mezzi pubblici per contrastare dunque il caro benzina a cui stanno facendo fronte gli automobilisti. In poche parole, obiettivo perseguibile sarebbe quello di contrastare le conseguenze generate dall’attuale crisi geopolitica.

La proposta in esame peraltro trae ispirazione dal Klimaticket, modello tedesco, che prevede un biglietto da pagare mensilmente pari a 9 euro per quanto concerne i mesi estivi. Il biglietto peraltro darebbe la possibilità di usufruire di tutti i mezzi pubblici locali. Ad essere esclusa sarebbe solamente l’alta velocità. Si tratta dunque di uno sconto davvero molto sostanzioso che permette ai cittadini tedeschi di viaggiare con i mezzi pubblici in tutta la Germania. Com’è ovvio, il progetto è stato molto apprezzato non a caso nel giro di pochissimo tempo, sono stati venduti oltre 7 milioni di biglietti.

E’ proprio al modello tedesco dunque che Roberto Gualtieri ha deciso di guardare con l’intento di attuarlo anche nella città di Roma. Chiaramente, il problema principale è rappresentato dalle risorse da poter utilizzare per rendere possibile un simile progetto. Vanno poi ancora definite le modalità di acquisto del biglietto. Molto probabilmente, ciò potrà avvenire le consuete biglietterie, alle macchinette automatiche o in alternativa online. Il ticket peraltro sarà del tutto gratuito per i bambini con età inferiore ai 6 anni.