Rischio incendi: ecco come nasce e perché il caldo di questi giorni deve spaventarci

Il caldo record di questi giorni i rischi di incendi sono altissimi: ecco perché questo deve spaventarci. In quest’articolo scoprirete come nasce un incedio e perché, ecco i dettagli.

Purtroppo negli ultimi tempi a causa dei cambiamenti climatici stiamo assistendo ad improvvisi incendi, il rischio è dovuto a diversi fattori che andremo a vedere insieme, ecco che ora andremo spiegare come nasce un incendio e soprattutto perché il caldo che sta facendo in questi giorni, deve spaventarci.

rischio incendi

Negli ultimi periodi stiamo assistendo ad un vero e proprio cambiamento climatico, si raggiungono picchi di calore altissimi, che insieme ad altri fattori, come il vento, la vegetazione secca e le scarse pioggia fanno si che si divampa un incendio e soprattutto che si va ad estendere molto velocemente. I numeri ci dicono che in Italia, il numero degli incendi é triplicato rispetto al passato e questo ci lascia molto pensare.

Come nascono gli incendi

Ora cercheremo di capire come nascono e soprattutto come fanno a diffondersi così velocemente.
Gli incendi accadono soprattutto nelle aree boschive, ci sono diversi fattori che provocano questo problema, il primo è la fonte, ovvero come si appicca questo incendio, anche se la maggior parte.defli incendi é provocata dall’uomo, anche altri fattori posso contribuire ad un incendio, ad esempio un fulmine, il secondo fattore che da il via al divampato dell’incendio, è la presenza di qualcosa che alimenti le fiamme, come erbe , foglie secche , alberi, ma contribuisce molto anche il basso livello di umidità, altro elemento fondamentale è la presenza del vento, che porta ossigeno alle fiamme, alimentandole ed inoltre può trasportarlo con le scintille per km, ovviamente è importante anche la situazione topografica perché ad esempio gli incendi di in salita si propagano più facilmente.

Il caldo eccessivo crea non pochi danni ed é la causa di tanti incendi

Gli incendi sono influenzati anche da queste forti ondate di calore che durano per diversi giorni che insieme alla terra molto secca possono far sì che si appicchi un fuoco.

Quindi l’incendio boschivo è un azione incontrollata che si diffonde in un’area ricca di vegetazione facilmente infiammabile al di fuori dei centri abitati ed è mto pericolosa ma soprattutto sta incenerendo molti territori, in Italia solo nel 2021 si conta che sono stati incendiati circa 150000 ettari di terreni da 659 incendi ed ovviamente più andiamo avanti e più si prevede un aumento, quindi purtroppo con la distruzione di molte vegetazioni.