L’incredibile scoperta sul Sole e sulla sua posizione rispetto alla terra

Scoperta incredibile sul sole: ecco cosa é cambiato. Tutte le curiosità sulla sua posizione rispetto alla terra e cosa comporta tutto questo.

Una incredibile scoperta è stata fatta da un gruppo di studiosi sul sole rispetto alla sua posizione con la terra, alla stessa ora dello stesso giorno, è successa una cosa particolarissima. Già la materia delle stelle è affascinante di suo, poi quando si scoprono queste piccole partolarita’ che aleggiano intorno a questo spettacare mondo, si accede quel pizzico di curiosità in più. Ed è grazie ad un gruppo persone che studiano la materia che siamo venuti a conoscenza di questa straordinaria coincidenza astrale.

scoperta sul sole

Potrebbe sembrare una cosa impossibile data la forma sferica della terra, ma venerdì 8 luglio ora italiana 13.15 , un gruppo di studiosi ha scoperto che il 99% della popolazione della terra era contemporaneamente illuminata dal sole, ma com’è possibile tutto questo? Com’è possibile essendo la terra di forma sferica? Sembrerebbe una vera assurdità, invece non è così.

Sia i continenti, sia la popolazione non sono distribuiti in modo uniforme sulla terra, proprio per assurda combinazione astronomica ,in coincidenza con la posizione della terra, si è verificato questo evento.

La scoperta pazzesca

Praticamente, il giorno 8 luglio ore 13:15 italiane, i continenti per lo più popolati, si sono trovati nella stessa situazione di luce che va dalla luce dell’alba fino alla luce del tramonto, per cui era notte solo in Nuova Zelanda, Australia, Sud Est asiatico e l’antartide, tutti luoghi non molto popolati.

Questa coincidenza ha fatto sì che il 99% della popolazione terrestre era esposta alla luce circa 7,5 miliardi di persone. Del 99% della popolazione che era illuminata, circa 80% era esposta ai raggi del sole vero e proprio il restante era al crepuscolo, poiché come abbiamo spiegato prima, tutte queste terre dove batteva la luce lo erano nel lasso di tempo tra il tramonto e l’alba, quindi c’era una parte esposta ai raggi diretti mentre l’altra alla luce indiretta.

Addirittura il giorno 8 luglio, è risultato migliore rispetto anche al 21 giugno che è il solstizio d’estate, quindi il più lungo luminosamente parlando dell’anno. Spesso la natura riesce sempre a sbalordirci, questa è una di quelle , è un vero e proprio spettacolo pensare tutto quello che ci circonda e tutte le sue particolarità.