Docenti denunciabili: la novità che riguarda la privacy dei figli

Per quanto riguarda la privacy dei nostri figli c’è una novità che rende i docenti denunciabile. Ecco cosa c’è da sapere la riguardo.

Le famiglie degli studenti devono sapere che al fine di tutelare la loro privacy è prevista una novità. Al riguardo si è pronunciato lo stesso Garante della Privacy che ha voluto sottolineare quanto la condotta di docenti ed istituti scolastici sia da correggere.

Docenti denunciabili: la novità che riguarda la privacy dei figli

Scopriamo insieme quali sono state nello specifico le parole del Garante della Privacy e soprattutto in cosa consiste la novità in esame. Si tratta di un problema moto attuale va necessariamente approfondito e analizzato.

Docenti denunciabili: ecco cosa dice il Garante della Privacy

Docenti denunciabili: la novità che riguarda la privacy dei figli

Come ogni anno, il Garante per la Privacy è intervenuto con la sua relazione che ha riguardato anche un tema particolarmente sentito da molte famiglie, ossia quello della privacy degli studenti. In particolare, si è posta la questione relativa alla legittimità della pubblicazione di quelli che sono i dati sensibili degli studenti da parte del personale scolastico sui siti di ciascun istituto scolastico.

A tal proposito, sono stati tantissimi i reclami relativamente a pratiche messe in atto in vari istituti scolastici d’Italia che hanno chiesto informazioni sullo stato vaccinale degli studenti e delle rispettive famiglie. Di conseguenza, il Garante ha chiesto al Ministero dell’Istruzione di mettere in atto un’azione in grado di informare e sensibilizzare maggiormente docenti ed istituti scolastici su quelli che sono i diritti e le libertà degli studenti che con l’adozione di tali iniziative vengono violati sistematicamente.

Ad ogni modo, il Garante ha inoltre dichiarato che i docenti che avanzano qualsiasi richiesta agli studenti per quanto concerne il loro stato vaccinale, si pongono in violazione della privacy. Questa tipologia di richiesta, infatti, potrebbe generare disagio negli alunni come anche nei loro familiari. Mediante la relazione annuale dunque il Garante ha colto l’occasione per sottolineare la necessità che il Ministero della Salute richiami i dirigenti scolastici nonché il personale docente. Tali categorie infatti devono ricordare che giocano un ruolo fondamentale nell’educazione degli alunni e di conseguenza devono sapere che determinate condotte illegittime possono provocare gravi danni negli alunni.