Dopo il Covid sono tornati tutti gli altri virus: ecco quali sono e come riconoscerli

Dopo due anni di pandemia generati dal covid, sono tronati tutti gli altri virus a cui rischiamo di essere più suscettibili. Ecco quali sono e come riconoscerli.

Durante questi due anni di pandemia, si è assistita alla scomparsa di alcuni virus che dopo il covi tornano in maniera piuttosto preoccupante dal momento che il rischio è che possano trovarci più suscettibili dopo aver indossato a lungo le mascherine.

Dopo il Covid sono tornati tutti gli altri virus: ecco quali sono e come riconoscerli

Scopriamo insieme quali sono i virus che sono tornati a mettere in pericolo la salute dell’uomo e soprattutto come riconoscerli. Gli esperti consigliano di prestare molta attenzione a questo nuovo pericolo.

Dopo il Covid, ecco i virus che stanno tornando

Dopo il Covid sono tornati tutti gli altri virus: ecco quali sono e come riconoscerli

I vari lockdown, il distanziamento sociale e l’introduzione dell’obbligo di indossare le mascherine hanno inevitabilmente influenzato il comportamento di una serie di virus già noti. Con l’abolizione delle predette misure restrittive, molti di questi stanno tornando in maniera più prepotente.

A tal proposito, Scott Roberts, direttore medico associato per la prevenzione delle infezioni allo Yale New Haven Hospital, ha rivelato che negli Stati Uniti, il virus dell’influenza si è esteso fino a giugno. Secondo l’esperto questo sta a significare che una volta abolito l’obbligo di mascherine, i virus si comportano in modi molto strani e questo prima non avveniva. Questo andamento peraltro non riguarda soltanto il virus influenzale ma anche all’adenovirus 41. Questo di solito causa gastroenteriti, ma dopo il covid sembra essere divenuto molto più aggressivo causando epatiti acute nei bambini.

I Centers for Disease Control and Prevention rivelano che il verificarsi di questo fenomeno, molto probabilmente, è anche legato al fatto che durante al pandemia, si è assistito ad un calo nelle vaccinazioni obbligatorie in età pediatrica. Malattie che possono essere prevenute in maniera anche molto efficace mediante il vaccino come ad esempio il morbillo e la pertosse, dunque sono ritornate ad essere più diffuse e aggressive. L’esperto Scott Roberts si è detto particolarmente preoccupato per la situazione fino ad ora esposta. Molti virus a conti fatti stanno facendo registrare un cambiamento per così dire atipico del loro comportamento in quanto dopo la pandemia hanno individuato un terreno ancora più che fertile nelle persone. .