C’é un posto nel nostro corpo dove vivono milioni di acari, incredibile la scoperta

Incredibile e inquietante scoperta fatta dagli esperti, sembra che c’é un posto nel nostro corpo dove vivono milioni di acari, cerchiamo di capirne di più.

É stata fatta una scoperta incrediebile riguardante un esserino millimetrico che in genere ritroviamo nei tessuti, peluche, materassi e quant’altro, pare che gli acari hanno trovato un posto nel nostro corpo dove vivono in milioni e si riproducono senza sosta. L’idea che un essere così disgustoso possa passeggiare industurbato sulla nostra pelle, di certo é terrificante, ma pare che a questo putroppo non ci sia rimedio.

acari vivono sulla pelle

Questi piccoli ospiti misurano appena 0,3 millimetri e si nutrono di sebo quindi c’é un posto in particolare del nostro corpo che pare sia molto allettante per loro: i follicoli piliferi del volto. Alcuni studi hanno constatato che questi piccoli esseri pare stiano mutando, dalla vita da parassiti esterni infatti, stanno diventando un tutt’uno con l’essere umano, questo provoca alterazioni del DNA. In pratica si stanno evolvendo a livello genetico e ciò che é stato scoperto oltre che birrarro é stranissimo.

L’incredibile scoperta

Innanizitutto c’é da sapere che esistono un’infinità di specie di acari, sono piccoli parassiti che si nutrono della frazione organica, in genere li attribuiamo alla polvere e si trovano quindi nei materassi, in cui ci sono desquamazioni umane come la forfora, resti di cute, capelli, unghie, ecc, anche per questo motivo questi fastidiosi parassiti di notte sono attivi, per far si che quando dormiamo, possano nutrirsi di tutto quello che il corpo deposita.

É stato scoperto però che i nostri bulbi piliferi hanno un ruolo pare fondamentale per la vita di questi esseri. Pare che oltre ad aver trovato un alloggio molto confortevole dove vivere, (in particolare sul viso, dove si deposita più sebo, che é la loro prima fonte di nutrimento) i bulbi piliferi, siano anche un vantaggioso luogo dove effettuare accoppiamenti, orribile vero? Il solo pensiero che per esempio tra ne ciglia ad esempio si stiano proliferando indisturbati é davvero disgustoso.

Un altro dettaglio disgustoso riguarda le feci di questi parassiti, si pensava infatti che non avessero l’ano e che per questo espellessero le feci tutte in una volta sul finire della loro esistenza, causando irritazioni sulla nostra pelle, invece ne sono provvisti e causano spesso infiammazioni e irritazioni.

Si pensa che questi parassiti, stiano diventando simbiotici con l’uomo. La mancanza di contatto con potenziali partner geneticamente diversi per arricchire la prole, potrebbe destinarli all’estinzione. Questa caratterisca è stata confermata in passato osservato per alcuni batteri ma mai in un animale.

Una bizzarra conclusione

Tornando al discorso pelle, aspettate a pensare che questi piccoli e invisibili parassiti siano solo disgustosi e dannosi per la pelle, si perché pare che contrariamente alle ipotesi fatte, questi piccoli individui possano giovare in qualche modo. Gli esperti sostengono infatti che la loro presenza trai pori della pelle soprattutto del viso, possa diminuire notevolmente la produzione di sebo e questo contribuisce anche a tenerli più liberi. Insomma un semplice dettaglio questo, la cosa certa é che in ogni caso, il solo pensiero che possano vivere indisturbati tra i pori della nostra pelle é talmente disgustoso che penso che di compromessi non ce ne siano e non siano accettabili da nessuno.