Un nuovo batterio scoperto: è gigante

E’ stato scoperto un nuovo batterio che raggiungerebbe dimensioni che hanno spinto gli esperti a parlare di un batterio gigante. La scoperta ha davvero dell’incredibile e potrebbe cambiare radicalmente tutto le informazioni fino ad ora raccolte 

Un gruppo di studiosi dell’Università della California e dell’Università Sorbona di Parigi sono giunti ad una scoperta che ha davvero dell’incredibile. In particolare, si tratta di un batterio dalle dimensioni gigantesche che presenta delle caratteristiche ben precise.

Un nuovo batterio scoperto: è gigante

Ciò detto, ecco tutto quello che c’è da sapere sullo studio scientifico portato a termine dal gruppo di ricercatori. La scoperta potrebbe cambiare in maniera decisiva tutto quello che ancora non sappiamo sui batteri.

Nuovo batterio scoperto: lo studi scientifico

Un nuovo batterio scoperto: è gigante

Il batterio in questione è stato identificato tra le foreste di mangrovie dei Caraibi e può arrivare anche a 2 cm di lunghezza. Tale scoperta mette in seria discussione le informazioni che fino ad ora sono state raccolte relativamente a questi organismi.

Va detto, peraltro, che già in passato sono stati scoperti batteri giganti fino ad 1 mm. Questi però si sono sempre caratterizzati per essere particolarmente semplici mentre quello scoperto ora risulta essere particolarmente complesso. Al suo interno è stata individuata la presenza di una cavità che riduce l’impossibilità di crescita da parte di questi organismi, determinando dimensioni cellulari maggiori. Non solo, sono state identificate anche vescicole di circa 2 mm.

Da successivi approfondimenti, inoltre, è stata individuata anche la modalità con il quale si riproducono. Negli stadi intermedi, difatti, è possibile notare dei filamenti che si tramutano in gemme apicali che poi si separano dando vita ad una nuova cellula. Uno degli studiosi che hanno preso parte allo studio, Shailesh Date, ha affermato che si tratta di una scoperta che dimostra che anche gli organismi più semplici si sono con il tempo evoluti. Alla luce di quanto appena detto, saranno necessari ulteriori altri approfondimenti per riuscire a conoscere in maniera più dettagliata tutto quello che ancora non si conosce su questo nuovo batterio. Anche se la scienza ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, è chiaro che c’è ancora molto da scoprire sul mondo dei micro organismi.