Devi comprare un’auto? Non sbagliare il passaggio di proprietà, è importante non fare questi errori

Se devi comprare un’auto, il passaggio di proprietà é importante, pr cui é fondamentale non fare questi errori, ecco i consigli per non sbagliare.

Quando compri un’auto ci sono diversi passaggi fondamentali a cui bisogna prestare maggiore attenzione, in particolare il passaggio di proprietà. É importante infatti non sbagliare alcune procedure importanti, ti aiuteremo a conoscere quali documenti servono e tutto quello che c’é da sapere per non sbagliare.

passaggio di proprietà ecco cosa c'é da sapere per non sbagliare

Negli ultimi anni si constatato un calo di passaggi di propietà, in particolare infatti sempre meno persone pare che si affidano a concessionarie autorizzate nella vendita di auto usate. Sembra infatti esserci maggiore incremento di passaggi di propietà nel privato, forse per maggiore fiducia verso chi la vende o semplicemente per evitare di incombere in truffe sempre più evidenti in merito. Molti infatti preferiscono noleggiare auto per lungo tempo, pare sia una soluzione molto meno rischiosa e semplice da fare, in più addirittura c’é la posibilità di poter noleggiare anche auto in caso di necessità, in pratica per alcune ore. Questo metodo chiamato car sharing, si sta molto utilizzando ed é molto più pratico, sicuro e veloce, basta infatti prenotare tramite app sullo smartphoon, l’auto che si desidera per il tempo prefissato e dopo l’utilizzo basterà parcheggiarla in aree prefissate, insomma una vera comodità.

Come effettuare un passaggio di proprietà

Per effettuare un passaggio di proprietà sicuro, ci sono alcune cose di cui dovete essere a conoscenza, innanzittutto che cos’é. Quest’ultimo é chiamato anche trapasso, è un momento fondamentale nel processo di compravendita di un veicolo usato. Questa procedura rappresenta infatti l’atto di trascrizione della titolarità del mezzo e ne sancisce il passaggio da un proprietario all’altro.

passaggio di proprietà sicuro

É fondamentale, che il passaggio di proprietà di un’auto se non é effettuato in concessionarie autorizzate ma tramite privato, avvenga in uffici di motorizzazione civile o in Comune di appartenenza, in modo tale che venga autentificata la firma, dopodiché sarà effettivo entro 60 giorni da quest’ultima.

Cosa serve per il passaggio di proprietà

Una cosa importante é prendere tutte le informazioni possibili sullo stato del veicolo prima di effettuare il passaggio di proprietà, km effettuati e stato generale del mezzo di trasporto infatti sono importantissimi. Che sia in concessionaria autorizzata o in privato, é bene che sia tutto certificato e autentificato, onde evitare spiacevoli inconvenienti.

documenti

Per effettuare il passaggio di proprietà servono alcuni documenti e cioé, carta di identità dell’acquirente, certificato di residenza dell’acquirente, documenti dell’auto (certificato di proprietà, atto di vendita, carta di circolazione e modello TT2119 (quest’ultimo può essere compilato direttamente in ufficio). Prevede inoltre dei costi fissi, che ammontano a 85,20 euro, a cui bisogna aggiungere l’Imposta Provinciale di Trascrizione (IPT), che varia a seconda dei Kw/cavalli del veicolo e alla provincia di residenza dell’acquirente. Ogni provincia però può apportare una maggiorazione al costo dell’IPT fino al 30% del suo valore e che parte da un minimo di circa 150 €.